Commenta

Académie Internationale de la
Gastronomie: Alberto Santini
è il "Sommelier dell'Anno".

Dopo "mamma" Nadia Santini, premiata miglior chef del mondo nel 98 con il Gran Prix de l'Art de la Cuisine, e il fratello Giovanni, a cui nel 2012 è andato il riconoscimento per lo chef emergente, è arrivato anche il momento di Alberto, sommelier del ristorante di famiglia "Dal Pescatore di Runate di Canneto, premiato lunedì nella cerimonia di consegna dei riconoscimenti tenutasi a Il Marchesino di Milano.

MILANO/CANNETO SULL’OGLIO _ Grandi nomi e grandi emozioni lunedì 29 maggio alla cerimonia di premiazione del Grand Prix de l’Art de la Cuisine 2017 e dei cinque Premi nazionali assegnati dalla prestigiosa Academie Internationale de la Gastronomie che riunisce le Accademie Gastronomiche Nazionali di 23 paesi.  Alberto Santini, del ristorante “Dal Pescatore” di Runate di Canneto sull’Oglio è stato premiato per il 2017 come “Sommelier dell’Anno”. La consegna degli ambiti riconoscimenti si è tenuta presso  “Il Marchesino”, ristorante del Teatro alla Scala di Milano e ha visto la presenza di grandi personaggi della cucina italiana, come Gualtiero Marchesi, Carlo Cracco e ovviamente Antonio e Nadia Santini che non hanno certo voluto mancare alla premiazione del figlio. Nel 2012 era stato premiato il fratello di Alberto, Giovanni Santini, come miglior chef emergente, mentre nel 1998 “mamma” Nadia Santini aveva ricevuto il Gran Prix de l’Art de la Cuisine come migliore chef del mondo. Titolo che è andato quest’anno a Enrico Crippa, chef tre stelle Michelin al ristorante Piazza Duomo ad Alba (Cn).

Erano presenti per l’Academie Internationale de la Gastronomie Jacques Mallard e Jean Vitaux, rispettivamente presidente onorario e presidente, unitamente a Paolo Petroni, vice presidente dell’Académie Internationale de la Gastronomie e presidente dell’Accademia Italiana della Cucina.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti