Cronaca
I commenti sono chiusiCommenta

Educazione stradale: bimbi di Calvatone, Piadena, Torre e Isola a lezione con comandante

226 bambini delle scuole primarie dei quattro paesi facenti parte dell'Istituto Comprensivo G.M Sacchi di Piadena a lezione dal responsabile del servizio di Polizia Locale ACI 12, il vice commissario Franco Morelli, per imparare quelle regole che, una volta sulla strada, a piedi, in bici o in auto, possono salvare la vita.

CALVATONE-ISOLA DOVARESE-PIADENA-TORRE DE’ PICENARDI- Quella dell’educazione stradale dei giovanissimi per il vice commissario di Polizia Locale Franco Morelli, responsabile del servizio dell’ ACI12, oltre che una missione è una vera e propria vocazione. Basta guardarlo all’opera con i bambini dell’Istituto Comprensivo G.M. Sacchi di Piadena e pensare che svolge questo ruolo di “maestro” ormai da vent’anni con la stessa dedizione e passione degli inizi. Classe 1965, residente a Gambara, è entrato in Polizia Locale 22 anni fa, lavorando prima nel bresciano, a Pavone del Mella e Calvisano, quindi a Piadena dal 2015. “Ho iniziato a proporre subito anche qui i corsi di educazione stradale – spiega il comandante Morelli – ma diciamo che il primo è stato più che altro un anno introduttivo. Negli ultimi due invece i corsi, grazie anche a dirigenti e docenti dell’Istituto, si sono strutturati e devo dire che le adesioni sono sempre entusiaste. “Credo che per la Polizia Locale quella dell’educazione stradale debba essere la priorità. Soprattutto tra i giovani, si muore più di incidenti stradali che di malattia – prosegue -. Spesso le vittime, quando si parla di pedoni o ciclisti, sono bambini o anziani. Se si apprendono le regole si evitano pericoli, ecco perché è importante”.

L’anno scolastico ormai volge al termine e anche per il 2017 i corsi di educazione stradale per i bambini delle scuole primarie riunite nell’istituto comprensivo G.M Sacchi si stanno ormai concludendo. Per dare l’idea del lavoro svolto da Morelli basta guardare i numeri: da solo, ha tenuto lezione quest’anno a 226 bambini, distribuiti in 4 scuole diverse (gli istituti di Piadena e Isola Dovarese, la scuola primaria “Europa” di Calvatone e quella “Don Primo Mazzolari” di Torre de’ Picenardi) e suddivisi in 14 classi (2^, 3^, 4^ e 5^ a Calvatone per un totale di 45 bambini; 3^, 4^ e 5^ a Isola Dovarese per un totale di 55 alunni; due classi terze a Piadena per un totale di 37 bimbi; dalla 1^ alla 5^ a Torre per un totale di 89 alunni).

Il corso di educazione stradale tenuto dal comandante Morelli ai bambini è indicativamente costituito da 2 lezioni teoriche in aula di circa 2 ore, con verifica finale mediante un’esercitazione pratica all’aperto, per le vie del paese. La lezioni in classe non è noiosa perché si sviluppa mediante proiezioni di filmati, simulazioni e altro. Tre le situazioni da affrontare e intorno alle quali il corso poi si articola. Cioè, le norme di sicurezza e i corretti comportamenti da tenere nel caso ci si trovi ad essere: pedone, ciclista o passeggero di un veicolo. Le verifiche pratiche fuori dall’aula, consistono in attraversamenti in sicurezza della strada, riconoscimento dei segnali stradali più importanti e delle parti della sede stradale, camminate sul marciapiede con relativi obblighi e divieti.

“Insegnare ai piccoli la sicurezza e i corretti comportamenti da tenere quando sono sulla strada mi ha sempre appassionato – confida il vice commissario Franco Morelli – . I bambini poi, con la loro curiosità e la loro schiettezza regalano sempre momenti di divertimento e spunti di riflessione. Mi piace constatare che non è tanto la mia divisa che li affascina, quanto “la regola”. Conoscerla li fa sentire grandi”.  “Gli alunni rispondono sempre in modo molto positivo al corso – dicono Enrico Petecchi e  Alba Vighenzi, gli insegnanti che accompagnano il gruppo della 3^ di Isola Dovarese durante la verifica pratica per le strade del paese -. E’ il terzo anno che a scuola facciamo il corso, con soddisfazione nostra e dei bambini”. Alla fine delle lezioni teorico pratiche, ad ognuno viene consegnato un attestato e la cosa gratifica sempre molto ogni allievo. 

Ad approcciarsi in modo ovviamente più giocoso ai temi della sicurezza, dell’educazione stradale e della polizia locale, saranno fra un paio di settimane anche i bambini delle scuola per l’infanzia di Piadena, a cui il comandante Franco Morelli, farà vedere da vicino i mezzi utilizzati da lui e i colleghi della Polizia Locale durante l’esercizio delle loro funzioni.

Maria Luisa Rancati

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.