Cronaca
Commenta

Facchini, happening non autorizzato. Cavatorta: "Non è la prima volta, ora sanzioni"

Intanto Cavatorta viene attaccato sulla pagina Facebook “Piadana Pacchini”, pagina satirica che utilizzando anche espressioni scurrili e bestemmie, ha scelto di accusare il primo cittadino di Viadana, prendendo di mira la sua rabbia proprio per la richiesta di autorizzazioni che è venuta meno.

VIADANA – Il sindaco Giovanni Cavatorta non ci sta. E non le manda a dire: “Un’altra manifestazione che non mi risulta autorizzata si è svolta in piazza. Domani (lunedì per chi legge, ndr) chiederò agli uffici se al protocollo risulta una richiesta”.

Ebbene, la richiesta non c’è stata e il riferimento è ovviamente all’happening dei lavoratori della Viadana Facchini. “Domenica un assembramento, non certo il primo, domenica scorsa un altro. Con tanto di musiche a tutto volume. Ora non possiamo più fare finta di niente, anche perché sarebbe una mancanza di rispetto nei confronti di chi fa tutto nel rispetto delle normative. Quindi, dopo avere verificato che non è pervenuto nulla all’ente comunale, chiederò alla Polizia Locale di sanzionare per quanto di competenza comunale. Serve avere ben chiaro che a Viadana occorre rispettare le regole, non si può fare quello che si vuole negli spazi pubblici, a maggior ragione davanti al municipio, simbolo delle secolari istituzioni locali”.

Intanto Cavatorta viene attaccato sulla pagina Facebook “Piadana Pacchini”, pagina satirica che utilizzando anche espressioni scurrili e bestemmie, ha scelto di accusare il primo cittadino di Viadana, prendendo di mira la sua rabbia proprio per la richiesta di autorizzazioni che è venuta meno nell’ultima occasione e anche in alcune precedenti manifestazioni.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti