Cronaca
Commenta

Auto rigata, sorella del presidente di Viadana Facchini va in escandescenza

I Carabinieri e uomini della Questura, sempre presenti in zona in queste giornate di alta tensione, hanno preso i documenti di un gruppo di indiani i quali si sono difesi dicendo di essersi trovati li solo per andare a prendere un caffè al bar

VIADANA – Trambusto ieri pomeriggio attorno alle 17 nel piazzale delle corriere a Viadana. Una donna albanese, sorella del presidente Cooperativa Viadana Facchini Ismail Marku, dopo essere scesa dal pulman che accompagna e preleva i lavoratori che sono passati sotto la cooperativa “3L”, si è messa ad urlare lamentando di aver trovato la sua auto rigata su tutti i quattro lati. I Carabinieri e uomini della Questura, sempre presenti in zona in queste giornate di alta tensione, hanno preso i documenti di un gruppo di indiani i quali si sono difesi dicendo di essersi trovati li solo per andare a prendere un caffè al bar. La donna si è poi recata presso la Caserma dei Carabinieri per sporgere denuncia.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti