Commenta

Elezioni, è il giorno della
verità per quattro comuni
dell'Oglio Po: poker di duelli

Si vota dalle 7 alle 23, con rilevazioni sull’affluenza alle 12, alle 19 e alle 23: dopo la chiusura dei seggi, spazio allo spoglio. Trattandosi di comuni piccoli, ed essendo dunque lo spoglio stesso veloce e non essendo previsto ballottaggio, a mezzanotte i nomi dei quattro sindaci dovrebbero essere rivelati.

Quattro comuni al voto nel comprensorio Oglio Po e otto candidati sindaco: dunque quattro duelli. Si vota a Torricella del Pizzo, unico comune casalasco, e a Bozzolo, Gazzuolo e Pomponesco, dunque in tre degli undici comuni mantovano del comprensorio.

A Torricella del Pizzo (678 abitanti, 663 aventi diritto, un seggio) Emanuel Sacchini prova a correre per il suo terzo mandato consecutivo (è consentito nei comuni sotto i 5mila abitanti) e a sfidarlo è Cristina Fadani, che già aveva corso cinque anni fa. Scongiurato, con le due liste, il rischio commissariamento, che poteva essere preso in considerazione dato che Torricella ha un’alta percentuale di Aire (Italiani residenti all’estero) e questo avrebbe reso concreta la possibilità di non raggiungere il quorum. A Bozzolo (4.181 abitanti, 3.421 aventi diritto, quattro seggi) sfida accesissima tra Giuseppe Torchio, che vinse nel 2014 ma non riuscì a finire il mandato perché giudicato ineleggibile da una sentenza, e Sara Malagola, che rappresenta la civica ispirata al centrodestra sostituendo di fatto Giacomo Resta, candidato tre anni fa. La campagna elettorale, spigolosissima, infiamma il duello.

Anche a Pomponesco (1.763 abitanti, 1.318 aventi diritto, due seggi) non si scherza: il centrodestra prova a scalzare con Silvia Angelicchio (che però a differenza di quello che fece Marco Fava cinque anni fa ha preferito non avere con sé simboli di partito) Giuseppe Baruffaldi, primo cittadino in carica che proprio a Lega e Forza Italia strappò il comune nell’ultima tornata elettorale. Ultimo duello da registrare a Gazzuolo (2.392 abitanti, 1.865 aventi diritto, due seggi): Loris Contesini, in carica da due mandati, corre per il tris (un po’ come Sacchini a Torricella del Pizzo), e viene sfidato da Mauro Malatesta, che rappresenta una civica. Si vota dalle 7 alle 23, con rilevazioni sull’affluenza alle 12, alle 19 e alle 23: dopo la chiusura dei seggi, spazio allo spoglio. Trattandosi di comuni piccoli, ed essendo dunque lo spoglio stesso veloce e non essendo previsto ballottaggio, a mezzanotte i nomi dei quattro sindaci dovrebbero essere rivelati.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti