Cronaca
Commenta

Finti pass per la visita del Papa, i documenti fasulli in mano alle forze dell'ordine

“A fronte di segnalazioni di bagarinaggio - precisa in una nota la curia - con la vendita di finti pass per la visita di Papa Francesco a Bozzolo, la Diocesi di Cremona precisa che tutte le tipologie di lasciapassare sono gratuite"

BOZZOLO – Bagarini, come alle partite di pallone e ai grandi concerti. Solo che questa volta il Real Madrid o i Radiohead non c’entrano nulla. Il bagarinaggio è stato segnalato dalla curia cremonese in riferimento alla vendita di pass farlocchi in occasione della visita del Papa. “A fronte di segnalazioni di bagarinaggio – precisa oggi in una nota la curia – con la vendita di finti pass per la visita di Papa Francesco a Bozzolo, la Diocesi di Cremona precisa che tutte le tipologie di lasciapassare sono gratuite e porteranno stampato il nome di chi ha facoltà di ingresso alla chiesa e alla piazza. L’accesso al percorso dell’auto del Papa (che lo percorrerà con auto chiusa) è libero e non necessita di pass. Qualsiasi proposta di pass a pagamento è pertanto una frode e illegale. Gli elenchi dei possessori di pass – già completi – sono stati curati: per l’ingresso in chiesa dalla Diocesi di Cremona, per la piazza dal Comune di Bozzolo”. Alcuni dei pass fasulli recuperati sono stati consegnati alle forze dell’Ordine e segnalati alla gendarmeria Vaticana. I pass per l’ingresso in chiesa saranno in distribuzione dal 15 giugno esclusivamente: presso l’agenzia viaggi ProfiloTours di Cremona, in piazza S. Antonio M. Zaccaria, di fronte alla facciata meridionale della Cattedrale (tel. 0372-460592), a partire dal 15 giugno nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30; sabato dalle 9.30 alle 12.30. Quelli della Parrocchia di Bozzolo in Oratorio: venerdì 16 giugno dalle 17.30 alle 19.30; sabato 17 giugno dalle 10 alle 12.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti