Cronaca
Commenta

La Prefettura ha reso noto gli esiti del bando: per i profughi 387 nuovi posti

Per il periodo dal primo luglio al 31 dicembre la ricerca della Prefettura è stata soddisfatta per 1.384 posti: 997 di questi sono già rappresentati dai richiedenti protezione internazionale e i restanti 387 sono nuove assegnazioni che andranno a distribuirsi in 46 comuni.

MANTOVA – La Prefettura di Mantova ha reso noto gli esiti del bando sull’accoglienza e assistenza ai profughi, in arrivo o già presenti nel territorio, per il periodo dal primo luglio al 31 dicembre. La ricerca della Prefettura è stata soddisfatta per 1.384 posti: 997 di questi sono già rappresentati dai richiedenti protezione internazionale e i restanti 387 sono nuove assegnazioni che andranno a distribuirsi in 46 comuni. Le quote esatte che andranno ai diversi comuni non sono note, ma nel bando erano comunque già stati individuati i Comuni dove il numero dei profughi non doveva aumentare.  Un piano di distribuzione territoriale di questi 1.400 posti era già stato redatto per aree omogenee e teneva conto della popolazione residente, delle strutture già attive e del progressivo riequilibrio degli ospiti. Era stabilito che il distretto di Asola poteva accogliere sino a 161 profughi. I Comuni interessati al potenziamento, tenendo conto dei Centri di Assistenza Straordinari e dei progetti Sprar in corso, erano Acquanegra, Asola, Casalmoro, Casaloldo, Casalromano, Castel Goffredo, Ceresara, Gazoldo, Mariana, Piubega e Redondesco. Escluso Canneto sull’Oglio, che confermava i posti già attivi. Stesso discorso per gli altri distretti.  Il distretto di Viadana aveva fino a 161 posti tra Commessaggio, Dosolo, Marcaria, Pomponesco, San Martino, Sabbioneta, Viadana, Bozzolo, Gazzuolo e Rivarolo, con gli ultimi tre senza posti nuovi.

Ad occuparsi dell’accoglienza e dell’assistenza ai profughi saranno i dieci soggetti, associazioni e cooperative, che hanno vinto il bando. La graduatoria vede  al primo posto la Cooperativa Olinda di Medole che tra offerta tecnica (tipo di alloggio e progetti per l’integrazione degli stranieri) ed economica ha totalizzato 93,59 punti. Al secondo posto, con 91,59 punti, la Cooperativa il Solco di Mantova; quindi l’Associazione Comitato Mantova Solidale, l’Associazione El Medina di Mantova, l’Associazione Abramo, il raggruppamento temporaneo tra le coop Csa e Moreschi Isabella di San Benedetto Po, la Cooperativa Emergency Transport Pobic di Bozzolo, il raggruppamento tra la società agricola Cà del Vento e la Cooperativa Il Poliedro di San Benedetto Po. Al nono posto l’associazione Fiore di Viadana, decima la Coop Pontis di Collegno (To), undicesima l’associazione Il Corallo (Vr), dodicesima la Hope di Brescia (12a).

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti