Cronaca
Commenta

Lions Club Viadana Oglio Po, presidenza resta a una donna: da Malacarne a Maela Rossi

L’evento si è tenuto venerdi sera nella grande e accogliente Antica Tenuta Santa Teresa alla periferia di Parma. Tante le persone presenti compresi gli ex vertici dei Club rotariani territoriali quali Daniel Damia, Maurizio Turrini ed Elena Anghinelli col prefetto rotariano Luca Gardani e Anna Poli di InnerWheel.

VIADANA – Cambio al vertice del Lions Club Viadana Oglio Po. A conferma di quanto le donne abbiano capacità e temperamento adatti a ricoprire questi ruoli, il direttivo del Club ha deciso di affidare la conduzione dell’annata 2017/2018 ancora una volta ad una rappresentante del gentil sesso. Il passaggio del testimone è avvenuto tra Marina Malacarne e Maela Rossi che presenterà il proprio programma in un incontro successivo.

L’evento si è tenuto venerdi sera nella grande e accogliente Antica Tenuta Santa Teresa alla periferia di Parma. Tante le persone presenti compresi gli ex vertici dei Club rotariani territoriali quali Daniel Damia, Maurizio Turrini ed Elena Anghinelli col prefetto rotariano Luca Gardani e Anna Poli di InnerWheel. Al tavolo principale era seduta Victoria Cazaku in rappresentanza dei giovani del Lions di cui l’anno prossimo assumerà la presidenza. Numerose le altre cariche designate durante la serata, da quella del vicepresidente Primo Barzoni al Censore Bruno Castellini, al Tesoriere Mauro Vaccari, al segretario Iosè Paroni sino al ruolo di Advisor Leo e cerimoniere affidate all’esperienza e alle capacità di Enrico Maria Torresani.

Il momento più importante è stato quello che ha visto l’ingresso di un nuovo socio introdotto da Ermelinda Buzzi alla quale, proprio per questa iniziativa e per altre realizzate nella scorsa annata, è andato un doppio riconoscimento da parte dei vertici Lions. Il nuovo appartenente alla famiglia dei Lions è una persona molto conosciuta a Viadana per essere stato per quarant’anni esemplare dipendente dell’Amministrazione pubblica. Adelmo Carpi, marito di Carolina Cavalli (altro indimenticabile pilastro all’ufficio ragioneria del Comune viadanese), attualmente impegnato come coordinatore delle Parrocchie cittadine, si è dichiarato molto lusingato e onorato per la convocazione. Marina Malacarne, col solito brio e simpatico eloquio, ha fatto un veloce excursus sulle iniziative e i progetti portati avanti nello spirito solidaristico del Club.

Dalla raccolta di generi alimentari per le famiglie bisognose, agli aiuti nelle zone terremotate, alla sponsorizzazione di una maratona benefica in Uganda, le serate con relatori di prestigio, sino alle conviviali all’insegna del divertimento e dell’allegria ma sempre come obiettivo finale la raccolta di fondi a favore per l’acquisto di una ambulanza pediatrica e altre iniziative. Le immagini dei diversi momenti trascorsi sono state proietatte su schermo gigante con suggestiva colonna sonora prima della somministrazione del dolce a fine serata. Un riconoscimento è andato anche a Cristian Manfredi per i suoi viaggi in Africa a sostegno delle Missioni operanti in quelle terre disagiate.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti