Commenta

Il teatro dialettale non tradisce
Pienone in piazza Garibaldi
per Teatro Instabile di Agoiolo

Graziano Coppi ha curato anche la regia ed è stato affiancato dagli attori e amici Tina Rosseghini, Franca Rossi, Tiziano Rossini, Itala Soldi, Bruno Casetti, Giudi Finardi, Francesco Vecchi, Alessio Finardi, con il trucco e parrucco di Francesca Vida ed Ermete Franchi nelle vesti di suggeritore.

CASALMAGGIORE – E chi lo ha mai detto che il dialetto è una lingua perduta? Sì, beh, magari faticherà a coinvolgere le più giovani leve, questo va detto, ma organizzate una commedia dialettale, rigorosamente con un gruppo locale, e riempirete piazza Garibaldi più dei grandi nomi di richiamo.

Se n’è avuta riprova martedì sera quando sul “listone” la compagnia del Teatro Instabile di Agoiolo ha messo in scena “Cum tot al ben c’at voi”, commedia brillantissima in tre anni di Luciano Lunghi, adattata per l’occasione da Graziano Coppi, volto noto di Casalmaggiore e, appunto, della frazione di Agoiolo. Il colpo d’occhio, davanti al palco allestito sotto il palazzo municipale, era davvero notevole, e non sono mancate risate divertite. Qualche giovane, va detto, c’è stato e ha seguito con interesse, anche se l’età media era indubbiamente alta. Del resto, l’evento che ha monopolizzato la serata di martedì nel calendario della fiera di Piazza Spagna, era dedicato ad un determinato target, e non ha deluso le attese.

La storia di un finto funerale truffa è stata messa in scena con grande ironia e divertimento dallo stesso Graziano Coppi, che ha curato anche la regia ed è stato affiancato dagli attori e amici Tina Rosseghini, Franca Rossi, Tiziano Rossini, Itala Soldi, Bruno Casetti, Giudi Finardi, Francesco Vecchi, Alessio Finardi, con il trucco e parrucco di Francesca Vida ed Ermete Franchi nelle vesti di suggeritore. La Pro Loco, insomma, ha in parte riscattato la delusione di sabato sera, puntando su una rubrica “Parla muta at mangi” che prima di andare in ferie durante il periodo estivo, ha fatto il pieno in piazza Garibaldi, confermando come le tradizioni e le storie locali, dove sul palco vanno attori dilettanti ma comunque preparati, riescono davvero ad attirare l’attenzione del grande pubblico.

Se poi si cerca il nome di richiamo, beh, ecco che questa sera, mercoledì, in piazza l’Atletica Interflumina porterà, oltre ai suoi baby atleti, anche Fausto Desalu, reduce dal doppio titolo italiano su 4×100 e 200 metri. Dal dialetto allo sport, ma sempre made in Casalmaggiore.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti