Ultim'ora
Un commento

Trenord, altra odissea sulla
Brescia Parma. Viaggiatori
stipati in un unico vagone

"Due vagoni - racconta - di cui uno chiuso. Tutti i passeggeri ammassati su un unico vagone senza aria condizionata. Alle 18, orario di punta, Casalmaggiore è anche questo". Tutti ammassati in un unico vagone

CASALMAGGIORE – Al peggio non c’è mai fine. Nonostante i proclami, nonostante gli ottimistici bilanci, la situazione della linea Brescia Parma resta quella che è: un disastro.

Ieri altra spiacevole disavventura per i viaggiatori. A raccontarla Mathias Mocci che quel treno, per tornare casa, lo prende spesso. E’ sua anche la foto: “Due vagoni – racconta – di cui uno chiuso. Tutti i passeggeri ammassati su un unico vagone senza aria condizionata. Alle 18, orario di punta, Casalmaggiore è anche questo”.

Tutti ammassati in un unico vagone, caldo insopportabile, un viaggio infernale: “E’ anche questo – prosegue – e ogni giorno per tutti coloro che viaggiano su questa linea. Possibile non si possa far niente? Noi attendiamo! Ricordiamo però che l’abbonamento di 50 euro lo pago tutti i mesi e viene pagato con soldi veri, funzionanti e validi e gradirei avere indietro un servizio con le pari caratteristiche”.

Una speranza al momento vana sulla Brescia Parma. Nonostante i proclami, nonostante le promesse di nuovi treni, nonostante i bilanci. La Brescia Parma resta il quarto mondo del trasporto pubblico.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti