Cronaca
Commenta

Piazza Manzoni, aggrediti tre operai della cooperativa 3L: uno ricoverato in codice giallo

La rissa avrebbe coinvolto tre operai della nuova cooperativa 3L, che sarebbero parte lesa nella lite: non si conoscono i motivi che hanno portato all'aggravarsi della situazione presso il presidio ex Facchini, che da giorni è stato spostato dai cancelli dell'azienda alla zona centrale di Viadana.

VIADANA – Polizia e Carabinieri assieme al 118, con un mezzo della Padana Soccorso e uno della Croce Verde Viadana, sono intervenuti domenica sera in piazza Manzoni a Viadana per sedare una lite che ha coinvolto alcuni cittadini indiani. Il fatto è successo poco dopo le 19 nel centro di Viadana in piazza Manzoni, dove da alcuni giorni stazionano i lavoratori della ex Facchini licenziati e senza lavoro per la nota vicenda.

La rissa avrebbe coinvolto tre operai (di 29, 33 e 35 anni, tutti indiani) della nuova cooperativa 3L, subentrata alla Facchini, che sarebbero parte lesa nella lite avrebbero avuto la peggio: non si conoscono i motivi che hanno portato all’aggravarsi della situazione presso il presidio ex Facchini, che da giorni è stato spostato dai cancelli dell’azienda alla zona centrale di Viadana, come concordato con il sindaco Cavatorta. Quello che è certo che il 118 ha dovuto soccorrere tre persone, tutte e tre appartenenti alla cooperativa 3L, e che una di questa sarebbe finita in ospedale Oglio Po in codice giallo, riportando serie ferite alla testa. Meno gravi, pare, le condizioni degli altri due uomini aggrediti. Ovviamente toccherà alle Forze dell’ordine stabilire le cause e le responsabilità di quanto è accaduto: rimane comunque, dopo giorni di calma apparente, la gravità dell’episodio.

Ros Pis-G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti