Ultim'ora
Commenta

Cavatorta difende Zucchini:
"Dal Pd solo chiacchiere, da
noi fatti e professionalità"

Il Sindaco di Viadana risponde al Pd dopo le critiche mosse sull'operato dell'assessore Ilaria Zucchini in seguito all'incarico dato alla consigliera Daria Lorenzini per l'asilo nido.

VIADANA _ Non si placa la polemica innescata dal Pd di Viadana in merito all’assessore all’istruzione Ilaria Zucchini, dopo la “nomina” alla consigliera di maggioranza Daria Lorezini a “controllore dell’asilo nido “Crescere” al fine di migliorarne il servizio, arrivata dopo che nei mesi scorsi a Luigi Meneghini era stato affidato dal sindaco un incarico di consulenza per l’area cultura. La risposta del sindaco Giovanni Cavatorta non si è fatta attendere: “I signori del Pd in evidente assenza di motivi per polemizzare – dice – si inventano di attribuzioni di ruoli al fine di saltare le competenze dell’assessore alla cultura e istruzione. Cercano di fare polemiche di corto raggio per seminare zizzania evidentemente memori dei problemi che avevano avuto loro nella passata amministrazione tra giunta e maggioranza, che hanno portato all’implosione e alla caduta della giunta Penazzi. Sono costretto a replicare anche se è sempre difficile rispondere a così poco. Questa è l’opposizione che abbiamo, purtroppo non aiuta a risolvere i problemi di Viadana ma a far perdere tempo. L’assessore Zucchini assomma due deleghe molto impegnative e complesse, – spiega Cavatorta. Nonostante questo, affronta quotidianamente il lavoro con dedizione portando a livello culturale tantissimi nuovi risultati e confermando e rinnovando quelli consolidati con grande riscontro di pubblico. All’istruzione tiene e gestisce i rapporti con le scuole e i plessi scolastici in un campo delicatissimo e con sempre meno margini di manovra, anche in questo settore arrivando a risultati importanti, per esempio l’ultimo in ordine di tempo, se il consiglio voterà l’assestamento, l’istituzione da settembre di una nuova linea di trasporto scolastico Viadana Cogozzo Cicognara, col settimo scuolabus, a costo di grandi sacrifici per l’ente e senza aumentare le tariffe, le più basse tra i comuni. Questi sono fatti non parole. Il tutto con un approccio incentrato al rapporto costante con il cittadino senza mai sottrarsi. L’incarico a Meneghini era stato pensato per rafforzare la nostra idea di Muvi, dato che ne era stato l’ideatore e fautore iniziale. Con l’assessore Zucchini aveva trovato un’intesa perfetta e condivisione di obiettivi ma il rapporto con l’amministrazione non si è prolungato. L’incarico al consigliere Lorenzini, pensato fin dalla sua genesi e condiviso con l’assessore Zucchini, per approfondire il discorso nido, che per noi è importante e cercheremo di potenziare, è assolutamente funzionale e organico a un discorso plurale con la nostra maggioranza consigliare. Noi non siamo accentratori e vogliamo servirci di tutte le professionalità, competenze e l’esperienza di chi, come il consigliere Lorenzini, le può fornire, visto che tra l’altro nel caso specifico lavora nel settore. Noi siamo una squadra – conclude – siamo amici e questo rimarrà anche poi, queste insinuazioni sortiscono l’effetto contrario, non fanno altro che rafforzarci, vogliamo lavorare assieme per alzare l’asticella e migliorare sempre più, come insegna la democrazia finché avremo i numeri per farlo”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti