Commenta

Si terranno lunedì mattina
a San Giovanni in Croce
i funerali di Giancarlo Agarossi

Giunto il nulla osta della Procura della Repubblica, la salma del 75enne che ha perso la vita domenica scorsa in un incidente stradale a Sospiro, sarà esposta prima sabato all'obitorio di Cremona, quindi da domenica nella casa di San Giovanni.

SAN GIOVANNI IN CROCE/SOLAROLO RAINERIO _ Si terranno lunedì mattina alle 10 a San Giovanni in Croce i funerali di Giancarlo Agarossi, l’autista in pensione morto domenica mattina nell’incidente stradale avvenuto sulla Via Giuseppina a Sospiro. Giunto il nulla osta della Procura della Repubblica, la salma del 75enne sarà esposta sabato 12 agosto presso la camere ardente dell’obitorio di Cremona e da domenica presso l’abitazione di Via Filanda a San Giovanni. Lunedì dopo le esequie sarà sepolta al cimitero di Solarolo Rainierio. Vasto cordoglio ha suscitato nei due paesi la notizia della tragica scomparsa del pensionato. Domenica, intorno alle 7.30, la Fiat Panda guidata da Giancarlo Agarossi, che con la moglie viaggiava in direzione di Cremona, è stata urtata sul fianco violentemente da una Bmw 730 che proveniva dalla direzione opposta e condotta da A.M. 40enne originario di Crotone ma residente a Cremona. Lo schianto è stato tremendo, tanto che la Panda è stata sbalzata fuori strada fino a terminare nel fosso e per il suo conducente non c’è stato nulla da fare. La moglie ha riportato diverse ferite ed è stata trasportata all’ospedale di Cremona. Ferito anche il 40enne alla guida della Bmw che in seguito è risultato positivo all’alcoltest effettuato dagli agenti della polizia stradale di Casalmaggiore intervenuti sul posto. La percentuale di alcol rinvenuta era di poco al di sotto di quella che avrebbe fatto scattare l’arresto. Giancarlo Agarossi che abitava in Via Filanda a San Giovanni in Croce, lascia oltre alla moglie, i figli Marco, che vive a Solarolo Rainerio e Gianluca che invece abita a San Giovanni, la sorella Maria e due fratelli, Pietro e Italo.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti