Eventi
I commenti sono chiusiCommenta

Canta Bozzolo, non solo musica: il tango come "arma" nella cura del Parkinson

Il nosocomio di Bozzolo è da un pò coinvolto in progetti e sperimentazioni che il primario dottor Ferraro riesce a condurre richiamando pazienti da tutta Italia. Adesso viene segnalata questa interessante iniziativa con l’insegnamento del tango ai malati di Parkinson

BOZZOLO – A volte le manifestazioni d’intrattenimento servono a far conoscere grandi iniziative che altrimenti rimarrebbero sconosciute. Sabato sera ad esempio durante il seguitissimo “Canta Bozzolo” la dottoressa Franca Cavalieri, fisiatra e reumatologa dell’Ospedale di Bozzolo ha parlato di una terapia chiamata “Parkinson tango” dedicata a tutte le persone colpite da questo morbo e che con la musica e il ballo riescono a migliorare il loro stato psicofisico rendendosi meno dipendenti dai farmaci.

Il nosocomio di Bozzolo è da un pò coinvolto in progetti e sperimentazioni che il primario dottor Ferraro riesce a condurre richiamando pazienti da tutta Italia. Adesso viene segnalata questa interessante iniziativa con l’insegnamento del tango ai malati di Parkinson “Perchè più si fa attività fisica meno farmaci a cui ricorrere” ha semplicifato la Cavalieri che poi ha spiegato trattarsi di un progetto già attivo negli Stati Uniti.

“Non siamo certo precursori ma possiamo affermare che qui a Bozzolo sta dando ottimi risultati con undici pazienti attualmente seguiti e assistiti con questo metodo innovativo” ha spiegato il medico che poi ha ha contenuto lo slancio dell’organizzatore Nicola Scognamiglio il quale già intravedeva la possibilità di una prossima esibizione pubblica di questi pazienti. Davvero una bella iniziativa che il pubblico ha potuto consocere tra una canzone e l’altra.

Venendo all’intrattenimento c’è da dire che Scognamiglio e i volontari degli Amici del Cuore hanno allestito una bellissima edizione del “Canta..Bozzolo”. D’altra parte il livello dei cantanti era davvero notevole tale da giustificare tanta presenza e la piazza stracolma. A colpire maggiormente l’impegno di questi neo artisti (qualcuno con un’impronta professionale effettivamente già delineata) che pur sapendo di non esserci nessuna classifica e alcun premio si sono impegnati tantissimo dando il meglio del loro talento.

Si diceva della gente che cantava seduta al proprio posto e questo per merito di Scognamiglio che sollecitava la partecipazione passando in mezzo alle file di sedie. Ma sopratutto merito dell’ospite d’onore, il comico di Zelig e Colorado Eugenio Chiocchi abile nel pescare tra il pubblico i personaggi adatti ad imbastire con lui skecht e battute irresistibili. Ad introdurre il comico un altro arguto personaggio, il prestigiatore Eta Beta. Entrambi portati a Bozzolo da Fabio Negri che oltretutto attraverso il suo studio di consulenza Centro Servizi Negri ha sponsorizzato l’evento assieme a molti commercianti del paese e il patrocinio dell’Amministrazione comunale. A presentare la serata Denise Zanichelli e Armando Madella.

Fortissimi tutti i partecipanti all’esibizione canora da Julia Rose a Michele Albertini, Simona & Willy, Rocco Caporale, Nicole Maggi, Natascia Gastaldi e Cesare Tonini, Margaret Marchini, Stefania Tabaglio, Margherita Savazzi e The Only One, Chiara Heppolette ( la 16enne londinese coi nonni a Cividale) Donatella e Willy, Elisabetta e Nicola, Mirella Caporale, Gabriele Geremia, Anna Vittoriani e Cristiano Balestrieri, Massimo Zanichelli e Claudio Rossi.

All’inizio dello spettacolo l’inesuaribile presidente degli Amici del Cuore ha sorpreso tutti con l’esecuzione di “Occidentali’s karma” con tanto di scimmia accanto. Alla fine l’estrazione dei biglietti fortunati ha consentito l’elargizione di cestini con prodotti gastronomici di qualità oltre ad un cellulare di ultima generazione.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.