Sport
Commenta

La Pomì ha pescato in Cina: Zeng Chunlei nuova atleta E' vice campione del Mondo

Zeng ha conquistato nel 2014 l’argento Mondiale in Italia. Non era invece convocata nelle dodici che hanno vinto l'Olimpiade a Rio, anche se ha sempre fatto parte del gruppo allenato da Jenny Lang Ping: è una banda, che gioca anche da opposto ed è un ottimo ricettore.

FORTE DEI MARMI – La Pomì Casalmaggiore si apre alla Cina, come anticipato: non con Zhang Changlin, come paventato in un precedente articolo riportando alcuni rumors, ma con Zeng Chunlei, classe 1989, che fa sempre parte della nazionale cinese, oltre che del Pechino, la più forte formazione nel proprio campionato.

E’ lei la nuova banda della squadra rosa, che non poteva essere presente per ovvi motivi a Forte dei Marmi (è impegnata con la sua nazionale), ma che ha già firmato con Casalmaggiore. A svelare il nome, mediante l’apertura di una busta chiusa, davanti ai non pochi tifosi giunti in Versilia e ad alcune delle baby giocatrici del camp Pomì, è stato il presidente Massimo Boselli Botturi, assieme al dg Giovanni Ghini e al vice coach Cristiano Lucchi.

Foto Michela Cristofolini

La giocatrice di Pechino, nata il 3 novembre 1989, banda ricettrice proviene dalla squadra della capitale, il Beijing, ed è la terza mancina del roster rosa insieme a Pavan e Zago. Esordisce nella Volleyball League A Cinese nel 2004/2005 a soli quindici anni e nel 2009 riceve le prime convocazioni in nazionale. Il suo palmares internazionale è di due argenti, uno al Mondiale d’Italia del 2014, giocato da titolare, ed al Word Gran Prix di Sapporo nel 2013, e di due ori uno al campionato Asiatico e Oceaniano in Cina nel 2015 ed al Campionato del Mondo in Giappone nel 2015.

“Ho sentito Marcello (Abbondanza) – ha detto Cristiano Lucchi – ed è molto contento di questa notizia, come lo sono io. Chunlei è una giocatrice di livello internazionale e potrà solo che essere un’arma in più ad un roster già molto competitivo. Potrà dare una grossa mano sul lato tecnico grazie alle sue caratteristiche. Il suo punto forte sono la difesa e la ricezione con un ottimo muro”. Il suo acquisto, oltre a riportare dopo anni una giocatrice cinese nel campionato italiano, prefigura operazioni societarie e commerciali della VBC Pomì Casalmaggiore con il mondo asiatico e in particolare con la Cina.

Zeng ha conquistato nel 2014 l’argento Mondiale in Italia. Non era invece convocata nelle dodici che hanno vinto l’Olimpiade a Rio, anche se ha sempre fatto parte del gruppo allenato da Jenny Lang Ping, del quale è stato anche capitano: è una banda, che gioca anche da opposto ed è un ottimo ricettore, essendo anche mancina. La giocatrice non arriverà a gennaio, ma sarà già arruolabile per l’inizio del campionato da ottobre. Arriverà, come tutte le giocatrici che ancora mancano tranne Guerra (se andrà all’Europeo) e Stevanovic, attorno al 20 di settembre essendo impegnata nei Giochi Asiatici con la propria Nazionale. L’ultima giocatrice cinese a giocare in Italia fu Feng Kun, palleggiatrice, a Novara nel 2008-2009. La Pomì riapre dunque una frontiera che sembrava dimenticata, anche per le oggettive difficoltà burocratiche di alcune trattative…

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti