Commenta

Devicenzi racconta Route 22
nel maxi evento del Corsera
E venerdì lo farà alla sala Avis

La cornice era davvero importante: a “Il tempo delle donne” hanno infatti partecipato, tra gli altri, anche i cantanti Luciano Ligabue e Gianna Nannini, e altri personaggi del mondo dello spettacolo e, appunto, dello sport.

MILANO – Andrea Devicenzi, atleta paralimpico di Martignana di Po, è stato protagonista nel weekend, e domenica per la precisione, al forum “Il tempo delle donne”, evento organizzato dal Corriere della Sera nei propri spazi milanesi. Il tema per il quale Devicenzi è stato invitato era “Liberi tutti nello sport” e Andrea si è presentato assieme a Oney Tapia, discobolo paralimpico italiano, oltre ad Enrico Resmini, presidente della Fondazione Vodafone Italia, che ha sostenuto Route 22, e naturalmente a Massimo Spagnoli, compagno di viaggio di Andrea nel viaggio verso Capo Nord. La conversazione ha coinvolto anche Sonia Veres, atleta azzurra affetta da una malattia neuromuscolare, e suo marito Francesco, che sempre la segue.

Un bel momento di testimonianza, uno dei tanti che Devicenzi ha sostenuto in questi anni, dopo che è divenuto mental coach e ha deciso di farsi esempio vivente per gli altri. La cornice era davvero importante: a “Il tempo delle donne” hanno infatti partecipato, tra gli altri, anche i cantanti Luciano Ligabue e Gianna Nannini, e altri personaggi del mondo dello spettacolo e, appunto, dello sport. Peraltro Andrea, sempre assieme a Massimo Spagnoli, sarà protagonista venerdì nella sala Avis di Casalmaggiore alle ore 21 della serata “Milano-Capo Nord: racconti di un viaggio ai confini del mondo”. Inutile dire che l’attesa è molto alta: è infatti il primo evento sul territorio organizzato da Devicenzi per raccontare la sua avventura.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti