2 Commenti

Alessio Renoldi: "Chiusura
del ponte, problema enorme.
No tax area per l'Oglio Po"

"Un anno è tanto, credo che si debba anche prendere seriamente in considerazione la possibilità di istituire una zona franca e una no-tax area per imprese e cittadini. Il Governo può farle queste cose, Regioni e Province no. Poi quando le aziende chiudono è troppo tardi"

SAN MARTINO DALL’ARGINE – La chiusura del ponte Po é un grosso problema per tutta l’economia che ruola attorno all’asse Lombardia-Emilia. Gli amministratori locali, ma anche province e Regioni, possono ben poco per attutire gli effetti negativi e le ricadute complessive su territorio. L’unico a poter intervenire con efficacia è lo Stato.

Questo chiede il sindaco di San Martino dall’Argine Alessio Renoldi: “La chiusura del ponte di Casalmaggiore è un problema davvero enorme. Sono incalcolabili i danni a economia e occupazione, anche per piccoli comuni come San Martino dall’Argine, perché anche qui ci sono cittadini che lavorano in quelle zone e aziende che vivono del commercio con l’area del parmense e dell’Emilia. Il Governo Italiano è l’unico vero organo in grado di sbloccare da subito la situazione e ristrutturare il ponte alla svelta. Un anno è tanto, credo che si debba anche prendere seriamente in considerazione la possibilità di istituire una zona franca e una no-tax area per imprese e cittadini. Il Governo può farle queste cose, Regioni e Province no. Poi quando le aziende chiudono è troppo tardi”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Davide

    Questo stato che aiuta i cittadini? PURA UTOPIA.

  • canacrepa

    ANCORA CREDETE AL GOVERNO CHE SBLOCCA LE SITUAZIONI? PER SBLOCCARE IL TUTTO QUANTE MAZZETTE DEVONO VOLARE?