Commenta

Lanca Gerole e Isola Maria Luigia,
fondi dalla Regione. E nuovo
accordo per servizio idrico

Nel Casalasco, vi è il progetto “Conservare e migliorare habitat ripari e forestali nei siti Natura 2000”, che tocca a vicino l’Isola Maria Luigia di Martignana di Po e la Lanca di Gerole, tra Gussola, Torricella del Pizzo e Motta Baluffi. Nel complesso il finanziamento per il Casalasco è di 44.376,56 euro.
Nella foto l'assessore regionale Terzi

MILANO – In totale 476.715,83 euro che serviranno a finanziare dieci progetti ammessi e non finanziati, nel bando precedente, per esaurimento delle risorse. Una buona notizia che, dalla Regione Lombardia, tocca anche il nostro territorio, svelata dall’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile del Pirellone, Claudia Terzi, che ha commentato positivamente l’approvazione, nella seduta di Giunta odierna, dell’integrazione della dotazione finanziaria del programma di interventi regionali per favorire la salvaguardia della biodiversità nei siti di Rete Natura 2000 previsti nella d.g.r. 16/11/2015 n. x/4316.

Destinatari della manovra sono gli Enti gestori dei Sic (Siti di interesse comunitario) che, nella graduatoria 2015, sono stati ammessi ma non finanziati o finanziati solo parzialmente: tra questi in Provincia di Cremona, e nella fattispecie nel Casalasco, vi è il progetto “Conservare e migliorare habitat ripari e forestali nei siti Natura 2000”, che tocca a vicino l’Isola Maria Luigia di Martignana di Po e la Lanca di Gerole, tra Gussola, Torricella del Pizzo e Motta Baluffi. Nel complesso il finanziamento per il Casalasco è di 44.376,56 euro.

“Il nostro obiettivo – conclude l’assessore Claudia Terzi – è quello di assicurare il mantenimento o il ripristino, in uno stato di conservazione soddisfacente, degli habitat naturali, delle specie di fauna e flora selvatiche all’interno dei siti di interesse comunitario della Rete Natura 2000. Da un parte vogliamo rendere più fruibile e sviluppare il nostro territorio con le infrastrutture verdi, dall’altra, intendiamo dare attenzione alla tutela delle aree protette con un occhio particolare alla biodiversità”.

Novità sempre da Regione Lombardia anche per quanto concerne il Servizio Idrico Integrato: è stato infatti approvato il protocollo d’Intesa con Water Alliance – Acque di Lombardia, che rappresenta un’importante rete di imprese lombarde, per Cremona Padania Acque, caratterizzate da una gestione efficiente del servizio idrico integrato. Il protocollo, della durata di tre anni e rinnovabile, si prefigge come finalità la razionalizzazione e ottimizzazione del servizio idrico integrato, nonché la tutela e la valorizzazione della risorse idriche, mediante anche uno scambio di informazioni tra le varie imprese che gestiscono appunto il servizio idrico, passando dalla condivisione delle idee, delle esperienze e dalla collaborazione con Regione Lombardia, chiamata a tenere le redini del tavolo che verrà creato.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti