Commenta

Avviamento Arte Attoriale,
torna con Maglia l'esperimento
di successo a San Giovanni

La presentazione del progetto avverrà lunedì 12 ottobre prossimo, alle ore 20.30, presso il locale teatro Cecilia Gallerani. Se si raggiungeranno un minimo di 6-8 iscrizione, la quinta edizione aprirà due nuovi sezioni.
Nella foto un momento del corso della scorsa stagione

SAN GIOVANNI IN CROCE – Anche quest’anno Amministrazione comunale, Biblioteca e Parrocchia di San Giovanni in Croce sono lieti di sostenere e promuovere la quinta edizione di AAA (avviamento all’arte attoriale), percorso formativo per migliorare la propria comunicazione e creatività attraverso il “gioco”, le “regole” e le “tecniche” del teatro.

“Nel cuore di quest’arte millenaria – spiega Jim Graziano Maglia – si trova un’unica fiamma, un solo cuore iridescente, la parola. Il verbum teatrale è più contorsionista di una ginnasta, più tenace di un maratoneta, più loquace di uno stimato oratore. Non solo. É irrispettoso, curioso, pervasivo, pedante come la domanda di un bambino. Ma soprattutto è liberatore, catartico, come una lacrima in una notte di dolore ed angoscia. La sua vera forza è la relazione. La relazione tra le diverse sue componenti è la chiave di volta che dona stabilità alla sua credibilità. É la garanzia per il suo successo”.

“Quanto avremmo bisogno, oggigiorno – sottolinea Maglia – di riscoprire il senso profondo di relazione. In questo tempo di smartphone e tablet, essa rischia di essere assimilata ad un like od ad una frase spiritosa sui social. AAA propone ai suoi iscritti, tramite il teatro, un lavoro articolato di potenziamento della relazione: tra colleghi, con se stessi, con il patrimonio artistico-culturale che li precede, con le emozioni che li costituiscono, con il regista-formatore che li guida. Seguendo questo percorso ogni partecipante viene arricchito non solo intellettualmente ma sopratutto umanamente. Impara quanto pratica e quotidiana sia l’arte istrionica. Rimane affascinato dalla dimensione sociale-aggregativa che questa tecnica plurisecolare porta segretamente iscritta nel suo DNA”.

La presentazione del progetto avverrà lunedì 12 ottobre prossimo, alle ore 20.30, presso il locale teatro Cecilia Gallerani. Se si raggiungeranno un minimo di 6-8 iscrizione, la quinta edizione aprirà due nuovi sezioni. Una, denominata “Young”, vedrà protagonisti i ragazzi dagli 8 ai 14 anni e si terrà al pomeriggio (due ore circa per incontro). L’altra, “New”, accoglierà coloro che hanno avuto poche o nessuna esperienza teatrale precedente e si terrà una sera a settimana con due ore e mezzo di attività. Il gruppo che ha partecipato alle precedenti edizioni, chiamata significativamente “In progress”, continuerà autonomamente.

Ad esso si uniranno, nel mese di febbraio, Young e New per l’ultima parte dell’anno formativo. Nel senato del 12 ottobre, il regista e pedagogista teatrale Jim Graziano Maglia, ideatore e conduttore del progetto, insieme ad alcuni suoi collaboratori provvederà a fornire ulteriori dettagli su questa nuova edizione. Last but not least, le iscrizioni sono aperte anche a persone diversamente abili (alcuni hanno già partecipato negli anni precedenti). “Essi costituiscono il vero valore aggiunto al miglioramento relazionale/affettivo di … ognuno di noi” precisa Maglia.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti