Cronaca
Commenta

Cappella, scuola materna risistemata. E arriva anche il nuovo scuolabus

Prima del rinfresco, un mazzo di fiori è stato donato all’assessore Valentini, mentre il taglio del nastro è toccato ad Angela Bellini, responsabile dell’ufficio scolastico del comune di Casalmaggiore. Presenti anche Bongiovanni, Leoni e l'ingegner Enrico Rossi.

CAPPELLA (CASALMAGGIORE) – Due feste in una e un brindisi per l’ultima scuola di Casalmaggiore e delle sue frazioni liberata dall’amianto sulla copertura. La cerimonia, molto semplice, si è tenuta mercoledì mattina poco prima dell’inizio della giornata presso la scuola materna di Cappella e ha celebrato, di fatto, un bel traguardo raggiunto: la scuola della frazione casalese, infatti, sorta nel 1962, è stata ristrutturata con tre diversi passaggi, come hanno spiegato il sindaco Filippo Bongiovanni e gli assessori all’Istruzione Sara Valentini e ai Lavori Pubblici Vanni Leoni.

Prima è stato rimosso l’eternit dal tetto, che è stato così bonificato, risistemando completamente la copertura e mantenendo la vecchia canalizzazione, perché offre sufficienti garanzie dopo attenta analisi; in secondo luogo sono state abbattute le barriere architettoniche, con una rinnovata rampa anche per l’accesso agli utenti con disabilità; infine è stato realizzato all’interno, nell’atrio che guarda al giardino esterno, una uscita di sicurezza con maniglione antipatico. A realizzare l’opera è stata la ditta Format di Mantova per un totale di 59mila euro, iva esclusa, che il comune restituirà nel tempo senza dover pagare interessi, che vengono in questo caso finanziati da Finlombarda. Tutto è partito grazie a un bando regionale.

A entrare nel dettaglio dei lavori è stato il progettista, nonché ingegnere del comune, Enrico Rossi, mentre a dirigere i lavori è stato l’architetto Manuel Feroldi. A completare il quadro per il Rup l’architetto Diana Fiorella e per coordinare la sicurezza (Cse) il geometra Giordano Ghezzi. “Non sono molti i comuni che hanno partecipato al bando – ha spiegato l’assessore Leoni – perché si parlava di un bando in conto capitale, e non a fondo perduto. Come amministrazione però abbiamo voluto fare una scelta politica ben precisa”. “E ora, se vi saranno ulteriori ribassi – ha aggiunto Bongiovanni – potremmo pensare a nuovi interventi”.

Una partita, insomma, che non è chiusa e che mercoledì mattina ha regalato un’altra sorpresa ai bambini della materna: che infatti sono arrivati con il nuovissimo scuolabus Isuzu da 47 posti, più 4 per conducente e maestre, costato 120mila euro, benedetto da don Alfredo Assandri e guidato dall’autista Peter Panetta, il quale ha lodato l’iniziativa del comune. L’ultimo mezzo era del 2002 e una rinfrescata al parco mezzi pubblici è stata ritenuta assolutamente necessaria. Prima del rinfresco, un mazzo di fiori è stato donato all’assessore Valentini, mentre il taglio del nastro è toccato ad Angela Bellini, responsabile dell’ufficio scolastico del comune di Casalmaggiore. Il sindaco Bongiovanni ha ricevuto dai bambini della scuola un simpatico disegno che ritrae proprio il nuovo scuolabus. “Lo esporrò nel mio ufficio” ha promesso.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti