Cronaca
Commenta

Viabilità: se Casalmaggiore piange Viadana non ride. Il racconto di uno studente

"1h30min di tempo per percorrere la tratta Casalmaggiore-campus universitario di Parma. Code - spiega uno studente universitario - che sono raddoppiate a causa dei lavori. È vergognoso pensare che si aprano cantieri alle 8 di mattina"

CASALMAGGIORE – Se Casalmaggiore piange, il viadanese di certo non ride. Parte dei 12/14 mila mezzi che transitavano ogni giorno su ponte Po ora passano dal viadanese per giungere a Parma. Mezzoi che si sono uniti a quelli che già percorrevano la strada in questione. “1h30min di tempo per percorrere la tratta Casalmaggiore-campus universitario di Parma. Code – spiega uno studente universitario – che sono raddoppiate a causa dei lavori. È vergognoso pensare che il comune di Sorbolo o Parma o chi di dovere pensi di rifare l’asfalto o tagliare l’erba sulle banchine o aprire cantieri alle 8:00 di mattina, fascia oraria più trafficata! In particolare, nei giorni scorsi si sono create code a passo d’uomo a causa di cantieri per rifare l’asfalto all’incirca tra Sorbolo a levante e Sorbolo. Non bastava il semaforo di Sorbolo, che di per sè crea delle code chilometriche! Cantiere a Parma post uscita campus per lavori con code fino a prima del ponte per il campus Cantiere tangenziale di Parma per tagliare l’erba sulle banchine. Se oltre al traffico che già si crea a causa della chiusura del ponte ci si mettono anche a fare lavori allora è un disastro. Noi studenti e immagino i lavoratori, non sappiamo più come fare”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti