Commenta

Asolana, tecnici della
Provincia al lavoro sull'ultimo
tratto: asfaltatura in vista?

Una denuncia, e una lettera, ora è stata bloccata, dato che nei giorni scorsi alcuni tecnici della Provincia di Cremona sono arrivati a prendere le misurazioni del caso. Un passaggio formale che fa ben sperare in un intervento, relativamente a breve, di asfaltatura.

CASALMAGGIORE – La segnalazione ci era arrivata da parte degli stessi residenti di via Pascoli, strada San Leonardo e altre vie limitrofe, senza dimenticare la stessa Asolana. Una strada che, la scorsa estate, è stata rimessa a posto con il rifacimento degli asfalti da parte della Provincia di Cremona che la gestisce, dimenticando però quel tratto che corre al fianco dell’ex discount Lidl, oggi Penny Market, dove già vi è un progetto per realizzare una rotonda che dovrebbe smaltire il traffico in corrispondenza dell’attuale semaforo.

Proprio la futura edificazione della rotonda in questione, oltre alla cronica e sbandierata mancanza di fondi, era stata una delle motivazioni addotte dai tecnici della Provincia per spiegare il rinvio sui lavori di asfaltatura di quel tratto, che collega il punto in cui si trova il supermercato Famila alla prosecuzione dell’Asolana, che giunge poi fino alla rotonda del ponte sul Po oggi chiuso per altri e noti problemi. Se non che quel rinvio ha creato, anzi sta creando, non pochi problemi ai residenti delle vie che si affacciano su quel tratto: via Pascoli, come detto, in particolare. Lì, infatti, il passaggio di mezzi pesanti sull’asfalto rovinato crea rumori molto forti, dunque inquinamento acustico e, nel caso peggiore e come danno più pesante, anche macro vibrazioni che in alcune circostanze somigliano a veri e propri micro terremoti.

Per questo, una volta saputo che per i lavori di asfaltatura era necessario attendere mesi, fino alla realizzazione della rotonda del Penny appunto, alcuni residenti si sono mossi chiedendo a tecnici del settore di scrivere proprio alla Provincia di Cremona, al sindaco di Casalmaggiore e al Prefetto di Cremona per denunciare la totale assenza di sicurezza per le cause sopra riportate. Una denuncia, e una lettera, che ora è stata bloccata, dato che nei giorni scorsi alcuni tecnici della Provincia di Cremona sono arrivati a prendere le misurazioni del caso. Un passaggio formale che fa ben sperare in un intervento, relativamente a breve, di asfaltatura.

Non dovrebbe passare troppo, anche perché si sta ormai entrando nella brutta stagione, nonostante il sole di mercoledì suggerisca per ora il contrario. Lettera insomma congelata, in attesa dei fatti, dopo le promesse. Intanto una delle colonne di lato rispetto alle cancellate poste sulla ciclabile in fregio all’Asolana che un tempo conducevano all’ex campo sportivo di via Corsica mostrano crepe peggiori che in passato e allargate pure da queste continue vibrazioni. Una conferma che la lamentela è assolutamente fondata.

G.G.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti