Un commento

Sicurezza, Ferroni: "A Noceto
utilizzano il drone, noi non
riusciamo a mettere un varco"

"Noi non abbiamo il coraggio - spiega - mentre altrove quello che qui è impossibile diventa possibile. Quello dei droni non è il futuro, ma il presente. Mi rifarò sotto con il sindaco per i varchi. Non ne servono dieci, basta iniziare con uno"

CASALMAGGIORE – Il fascino del drone per controllare dall’alto la città. A caderne vittima, manco a dirlo, il consigliere del limbo (di maggioranza ma su posizioni a volte divergenti dai suoi compagni di cordata) Orlando Ferroni. A Noceto, in provincia di Parma, la Polizia Municipale si dota dello strumento. La notizia è di ieri. “Ottima iniziativa – sottolinea il consigliere Ferroni che ci ha raggiunti ieri al telefono – mentre nel parmense sono già ai droni noi facciamo fatica anche e solo a pensare ai varchi elettronici”. La battaglia sui varchi elettronici è una di quelle che l’Orlando porta avanti da anni, inascoltato.

“Noi non abbiamo il coraggio – spiega – mentre altrove quello che qui è impossibile diventa possibile. Quello dei droni non è il futuro, ma il presente. Mi rifarò sotto con il sindaco per i varchi. Non ne servono dieci, basta iniziare con uno e gli altri li finanzi di mano in mano con i proventi delle sanzioni. E poi si deve pensare anche ai droni. Il controllo della città potrebbe avvenire dall’alto. Basta la volontà di fare, se si vuole pensare alla sicurezza i sistemi per rendere più sicura una città ci sono”.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti
  • luigino biragat

    Devo dire che il Sig. Ferroni su argomenti come il ponte ed i varchi batte il chiodo in maniera coerente ed insistente da tempo. Bisogna dargli atto che le sue battaglie le porta avanti con estrema convinzione ed abnegazione.
    Penso che con la politica dei soli varchi un’amministrazione comunale si garantisca l’elezione per i prossimi vent’anni !!