Commenta

Ghezzi (Lega Nord) ancora
all'attacco di Vincenzi: "Scarso
senso civico e democratico"

“Io personalmente l’ho invitato al tavolo dell’evento organizzato dalla sezione Lega Nord di Sabbioneta il 2 ottobre, per parlare del referendum, perché non ha accettato? Avrebbe avuto la possibilità di spiegare perché lui non va a votare. Il voto è un diritto e un dovere dei cittadini" spiega la segretaria della Lega Nord di Sabbioneta.

SABBIONETA – Nel ribadire l’invito a votare Sì al referendum regionale di domenica 22 ottobre, Lorena Ghezzi, segretario della Lega Nord per Sabbioneta, torna all’attacco del sindaco Aldo Vincenzi, al centro di un botta e risposta con l’assessore regionale Gianni Fava. “Ritengo che usare un volantino promotore del referendum incastrato nella serratura dell’auto poteva essere una modalità di altre figure politiche per far notizia, non la sua! Invece no, anche a Sabbioneta si inizia ad usare il nulla per far notizia. Ritornando alle affermazioni del Sindaco Vincenzi è già ben noto a tutto l’Oglio Po, quale sia il suo indirizzo di voto, anzi di non voto. Un sindaco che invita a non votare compie una grave scorrettezza istituzionale e dimostra scarso senso civico e democratico”.

“Io personalmente l’ho invitato al tavolo dell’evento organizzato dalla sezione Lega Nord di Sabbioneta il 2 ottobre, per parlare del referendum, perché non ha accettato? Avrebbe avuto la possibilità di spiegare perché lui non va a votare. Il voto è un diritto e un dovere dei cittadini: lo sa benissimo il Sindaco che grazie al voto popolare si è scritta la storia. L’espressione di voto è il mezzo con il quale un popolo può far valere le sue idee democraticamente e civilmente. Volevo ricordare al Sindaco che il comune di Sabbioneta contribuisce con 22.680.770 euro al residuo fiscale della Regione Lombardia che è di 54 miliardi di euro. Pensi quante cose si potrebbero fare per la nostra Sabbioneta”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti