Commenta

Bretella per concludere Gronda
Nord. Bongiovanni: "Preventivo
più basso senza Tibre"

“Era nelle opere di compensazione della bretella Tibre che pare del tutto naufragata. Adesso abbiamo elaborato un progetto per fare da soli abbassando quasi della metà il preventivo (da 54 a 28 milioni di euro). Ma la strada è ancora molto complessa e irta di ostacoli” spiega il sindaco di Casalmaggiore.

CASALMAGGIORE – Il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni ha riferito, durante l’inaugurazione della Gronda Nord, la situazione  di Casalmaggiore con i noti problemi destinati a durare ancora a lungo. Il riferimento non era rivolto solo al ponte del Po chiuso per instabilità ma soprattutto alla circonvallazione del paese che, totalmente assente, provoca un passaggio di 20mila veicoli al giorno davanti a supermercati e abitazioni private con disagi incalcolabili. “Era nelle opere di compensazione della bretella Tibre che pare del tutto naufragata. Adesso abbiamo elaborato un progetto per fare da soli abbassando quasi della metà il preventivo (da 54 a 28 milioni di euro). Ma la strada è ancora molto complessa e irta di ostacoli”.

Tra le autorità presenti anche il capitano Luigi Bruno in rappresentanza del comando IV Reggimento artiglieria contraerea di Mantova e il capitano di Viadana Gabriele Schiaffini. La nuova Gronda nord è costata 9 milioni e 200mila euro di cui 4milioni e 600mila forniti dalla Regione, 1 milione e 800mila da ciascuna Provincia e 517 mila dai comuni di Casalmaggiore e Viadana. Prima che la cerimonia concludesse alcuni agricoltori hanno pacificamente protestato a proposito dei percorsi a loro destinati, con le strade asfaltate, solo per brevi tratti.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti