Commenta

Coldiretti piange Gaetano
Varano. Voltini: "Uomo di
grande intelligenza e valore"

Di lui resteranno – afferma la Coldiretti – le grandi intuizioni sindacali e le storiche battaglie per l’agricoltura italiana. La riforma del credito agrario, il riordino fondiario, la riforma dei contratti agrari, l’adeguamento dello strumento assicurativo hanno visto il suo valido e fondamentale contributo.

Il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo, il segretario generale Vincenzo Gesmundo, la Giunta confederale e i dipendenti tutti dell’Organizzazione esprimono la più commossa e affettuosa partecipazione al dolore dei congiunti e degli amici per la scomparsa di Gaetano Varano, Capo Area Azione Sindacale della Coldiretti. Di lui resteranno – afferma la Coldiretti – le grandi intuizioni sindacali e le storiche battaglie per l’agricoltura italiana. La riforma del credito agrario, il riordino fondiario, la riforma dei contratti agrari, l’adeguamento dello strumento assicurativo hanno visto il suo valido e fondamentale contributo. Una grave perdita per tutta l’agricoltura italiana – rileva la Coldiretti –  ma anche per tutti coloro che sono impegnati a riflettere e a operare per il rinnovamento della legislazione agricola.

Le intuizioni e il lavoro di Gaetano Varano – conclude la Coldiretti – hanno trovato concretezza, da ultimo, in quella “legge di orientamento” che rappresenta oggi un importante strumento di modernizzazione dell’agricoltura italiana e nel percorso finalizzato ad estendere l’etichettatura obbligatoria a tutti gli alimenti. “Ci uniamo al cordoglio per la scomparsa di un uomo di grande intelligenza e valore, che ha fatto tanto per l’agricoltura italiana e che, anche a Cremona, abbiamo avuto modo di conoscere ed apprezzare” sottolinea Paolo Voltini, presidente di Coldiretti Cremona e del Consorzio Casalasco del Pomodoro, esprimendo la commossa partecipazione dell’economia cremonese al dolore dei familiari.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti