2 Commenti

Gal Terre del Po: il nuovo
direttore è Fabio Araldi
Meneghetti: "Passaggio chiave"

“Questa nomina consente ora al nostro Gal di essere pienamente operativo: non si tratta dunque sono di un passaggio formale, ma di una vera e propria necessità che finalmente abbiamo sbloccato” ha spiegato Meneghetti.
Nella foto Araldi e Meneghetti

CASALMAGGIORE/COMMESSAGGIO – Come il presidente Francesco Meneghetti ha svelato sabato durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo Distretto Biologico Casalasco Viadanese a Valle di Casalmaggiore, il Gal Terre del Po ha un nuovo direttore: un iter durato quasi tre mesi e iniziato con il bando indetto lo scorso 6 luglio. Il nuovo direttore è un imprenditore agricolo della zona e abita infatti a Casalmaggiore: si tratta di Fabio Araldi.

Questi ha superato nella graduatoria finale Gilberto Zinzani, dopo che durante la prima scrematura erano stati esclusi (o meglio non ammessi in graduatoria per mancanza di determinati requisiti) altri tre candidati. “Questa nomina consente ora al nostro Gal di essere pienamente operativo: non si tratta dunque sono di un passaggio formale, ma di una vera e propria necessità che finalmente abbiamo sbloccato” ha spiegato Meneghetti. Il Terre del Po è dunque un Gal che, pur avendo sede a Commessaggio, parla casalese: anche Meneghetti è residente, come noto, a Casalmaggiore. L’incarico per Fabio Araldi ha valore triennale dalla nomina di venerdì 27 ottobre.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • canacrepa

    come le zecche!!!!!!!!!

  • canacrepa

    mi spiegate di cosa si occupa ,cosa tratta, cosa fa direttamente per la comunità? o è solo unascatola vuota???