Commenta

Pomì, il punto più basso
Pesaro banchetta al
PalaRadi e vince 3-0

"Ho provato Lo Bianco soprattutto nel giro dietro - dice coach Abbondanza - non solo per un punto di vista tecnico ma anche emotivo, però credo che questa sera è mancata l'attenzione in tanti momenti. Abbiamo regalato i primi due set solo per un discorso di mancanza di attenzione. Ma quello che manca è il carattere".
Foto Giuseppe Storti

VBC POMI’ CASALMAGGIORE – MYCICERO PESARO: 0-3 (25-27 / 23-25 / 13-25 )

VBC Pomì: Cyr 2, Sirressi (L), Guiggi 7, Zeng, Pavan 17, Starcevic 6, Guerra 8, Zago 2, Lo Bianco, Stevanovic 8. Non entrate: Napodano, Rondon, Zambelli. All. Abbondanza-Lucchi.

MYCicero: Bokan 12, Cambi 4, Olivotto 6, Nizetich 14, Ghilardi (L), Bussoli, Aelbrecth 6, Van Hecke 17, Baldi. Non entrate: Carraro, Arciprete, Lapi. All. Bertini-Burini.

CREMONA. La quinta giornata della Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1 Femminile finisce con un’altra sconfitta per la VBC Pomì Casalmaggiore al PalaRadi di Cremona davanti a 2403 spettatori.

Primo set. Pronti via e Pesaro si porta sul 2-0 con un ace di Nizetich, ma il muro Pomì con Martina Guiggi accorcia le distanze. Anastasia Guerra con una parallela ristabilisce la parità 3-3. Pesaro spinge e Van Hecke mette a terra il pallone del 6-3 Pesaro, seguito poi dall’ace di Cambi: 7.3 e time out Pomì. La MyCicero continua ad imporre il proprio ritmo di gioco ma un bel muro di Starcevic porta la Pomì a -3: 8-5. Pavan e Van Heck sbagliano entrambe le battute e si va sul 10-7 Pesaro. Ancora Guiggi mette a terra un pallone siglando l’8-11. Fortunoso ma efficace punto di Pavan con un palleggio finito nel campo avversario: 10-12. Stevanovic trascina la Pomì a -2, 11-13, ma Bokan sigla il punto 14. Il muro di Casalmaggiore è sempre lì e Cyr stoppa l’attacco di Bokan e fa 14-15. Ma il pareggio è nell’aria e Pavan mette a segno un pallonetto: 15-15 time out Pesaro. E’ un’invasione di Van Hecke che regala il primo vantaggio Pomì, ma Pavan sigla due aces e porta la Pomì avanti di due: 18-15. E’ una Pavan scatenata, palla a terra, 19-15 e time out Pesaro. Coach Abbondanza decide di cambiare la diagonale e così fa entrare Zeng e Lo Bianco, che per la prima volta in questo campionato mette i piedi in campo. Guerra trova una diagonale delle sue e fa 22-19. Gran salvataggio dell’accoppiata Guerra-Starcevic ma il punto viene concluso da Van Heck: 22-21 Pomì e time out per coach Abbondanza. Pesaro spinge e ritrova la parità 23-23. Si lotta punto a punto ma è Pesaro a spuntarla sul 27-25.

Secondo set: Si lotta fin da subito con Pesaro che spinge di più così un muro di Olivotto fa 4-2 Pesaro. Arriva anche un cartellino rosso per coach Abbondanza per proteste su un presunto fallo di Cambi, già ammonito nel finale del primo set. Guiggi ferma un attacco di Nizetich e fa 4-7. La Pomì c’è e un muro di Stevanovic fa 7-8, Pomì a -1. Bella diagonale di Starcevic, 10-8 Pesaro. Arriva la parità: muro di Anastasia Guerra e siamo 11-11. Devastante diagonale di Guerra che porta la Pomì in vantaggio 13-12. Pesaro si riporta avanti con delle belle giocate di Van Hecke ma Pavan pareggia i conti 16-16. La Pomì si porta a -1, 19-20, e coach Abbondanza decide di invertire la diagonale inserendo Lo Bianco e Zago e subito le rosa raggiungono la parità, 20-20 e time out Pesaro. Le marchigiane tornano avanti, ma Valentina Zago sigla il 22-23 e Pavan rimette i giochi in parità: 23-23 e time out Pesaro. L’arbitro decide che la ricezione sulla battuta pesarese porta al 4° tocco Pomì e la frazione termina 25-23 per Pesaro.

Terzo set: Si ricomincia punto a punto, Martina Guiggi fa 2-2 con un ace, ma fallisce la battuta successiva. Pesaro spinge, ace di Van Hecke, 8-3 Pesaro e time out Pomì. Diagonale di Zago e la veneta mette a terra il pallone del 5-9. Lo Bianco innesca Guiggi per un bel primo tempo: 6-10. Aelbrecht alza il muro e ferma un attacco di Guerra: 12-6 Pesaro ed entra Zeng proprio per Guerra. Nizetich trova l’ace del 15-7 e coach Abbondanza è costretto al time out. La Pomì prova a restare attaccata al match ma Pesaro si porta sul 22-9. Jovana Stevanovic trova un ace che porta le rosa sul 12-22 ma l’attacco successivo di Nizetich fa 23-12. Lise Van Hecke chiude la frazione 25-13 e la gara per 3-0 a favore di Pesaro.

“Ho provato Lo Bianco soprattutto nel giro dietro – dice coach Abbondanza – non solo per un punto di vista tecnico ma anche emotivo, però credo che questa sera è mancata l’attenzione in tanti momenti. Abbiamo regalato i primi due set solo per un discorso di mancanza di attenzione. Ma soprattutto quello che manca ancora è il carattere”.

“I primi due set sono stati molto tirati – dice coach Bertini della MyCicero Pesaro- decisi anche da qualche episodio. Bravi noi che siamo riusciti a stare li. Sapevamo che Casalmaggiore avrebbe dovuto fare una partita diversa perchè veniva da qualche sconfitta un po’ inaspettata, così noi dovevamo dare il massimo e rischiare. Queste partite si vincono con tanto coraggio e sfruttando le nostre capacità. Il terzo set è una cosa a parte perchè le ragazze di Casalmaggiore hanno un po’ mollato. Noi però abbiamo espresso un buonissimo livello di pallavolo soprattutto sui fondamentali di muro-difesa”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti