Cultura
Commenta

Giacomo Zani, al Maestro casalese consegnato l'ultimo Premio Caruso alla carriera

Presso la sala Puccini dell’hotel dove morì Giuseppe Verdi, il Maestro Giacomo Zani ha ricevuto l’attestato e il premio alla carriera dalle mani del dottor Luciano Pituello, presidente dell’associazione Caruso e che da sempre cura questo riconoscimento e la sua assegnazione.

MILANO – Per il Maestro Giacomo Zani un nuovo grande riconoscimento: ne avevamo parlato un paio di mesi fa, quando l’ufficialità giunse dallo stesso direttore d’orchestra e compositore di stanza a Milano ma nativo e cresciuto a Casalmaggiore, dove è tornato nella sua Villa Zani, donata peraltro nel 2013 proprio al comune.

L’ultimo Premio Enrico Caruso della storia, domenica pomeriggio alle ore 17 all’Hotel De Milan, è stato ufficialmente assegnato al Maestro Zani. Presso la sala Puccini dell’hotel dove morì Giuseppe Verdi, il Maestro Giacomo Zani ha ricevuto l’attestato e il premio alla carriera dalle mani del dottor Luciano Pituello, presidente dell’associazione Caruso e che da sempre cura questo riconoscimento e la sua assegnazione.

“E’ un premio molto prestigioso, che solitamente è ambito da cantanti e tenori, perché Caruso era un tenore – aveva detto Zani tempo fa, una volta saputo del riconoscimento – ma ovviamente fa molto piacere anche a me, che sono un direttore d’orchestra, riceverlo”. Una cerimonia semplice ma ben riuscita ha condito una domenica che lancia, una volta di più, il Maestro casalese nel gotha della musica.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti