Commenta

Grazie Carlo Lodi
Rizzini, punto di
riferimento ed esempio

Lettera scritta da Daniela Pognani

Quando viene a mancare una persona, parlandone, sembra sempre di scadere nella retorica, o di esaltarne le qualità solo per il fatto che ora non è più tra noi. Nel caso di Carlo non è assolutamente così: non lo è stato per tutti coloro che hanno riportato testimonianze di vita vissuta insieme a lui, ricordandolo come collega, amico, insegnante… e non lo è per me.
Con Carlo ho condiviso ogni periodo della mia vita: da quando eravamo bambini e vicini di casa, fino ai giorni nostri in cui eravamo soliti ritrovarci per la Vigilia di Natale, per trascorrere insieme alcune ore di svago e di divertimento, durante quelle Feste che, per antonomasia, sono dedicate alla famiglia e agli affetti. Carlo per me era proprio un amico di famiglia, con il quale ho condiviso tanti momenti belli e divertenti e purtroppo anche alcuni difficili e dolorosi.
Ora però lo voglio ringraziare soprattutto per il ruolo fondamentale che ha rivestito duranti gli anni fondamentali della mia crescita: il ruolo di allenatore!
“Ti ringrazio Carlo perché non ci hai insegnato soltanto la pallavolo, ma per me e per tutte noi sei stato un punto di riferimento, un esempio: ci hai trasmesso il senso del sacrificio, del dovere e della responsabilità, dentro e fuori dal campo! Sei stato un educatore in tutto e per tutto, un confidente, a tratti psicologo (perché con un gruppo di adolescenti da far diventare adulte…bisogna essere anche psicologi!!!), ci hai sempre dato spunti di riflessione. Eri autorevole, sapevi farti rispettare (giustamente), a volte eri rigido, ma anche quando ci rimproveravi per qualche “marachella” si capiva benissimo che anche tu ti stavi divertendo! Eri ironico e scherzoso: hai saputo creare quell’atmosfera e quel gruppo in cui si stava veramente bene, eri motivatore e sapevi tirar fuori il meglio da ognuna di noi!
Ecco allora che la Baslenga è diventata per noi una vera e propria “PALESTRA DI VITA” e i ricordi di quegli anni meravigliosi li conserveremo dentro di noi per sempre!”

GRAZIE CARLO!!!

© Riproduzione riservata
Commenti