Ultim'ora
Commenta

Diotti ed eventi collaterali:
bene la domenica aperta
nei luoghi del pittore

Un modo per scoprire palazzi del Casalasco che altrimenti sarebbero chiusi al pubblico: si pensi che molti visitatori (una sessantina nelle due ore di aperture soltanto a Palazzo Favagrossa, per riportare un dato numerico) hanno chiesto di ripetere più spesso queste iniziative, anche al di fuori della cornice della mostra.
Nella foto le Guardie Ecologiche Volontarie di Casalmaggiore a Palazzo Favagrossa

CASALMAGGIORE/RIVAROLO DEL RE – Ha soddisfatto gli organizzatori la risposta fornita dal pubblico agli eventi collaterali organizzati per la grande mostra regionale su Giuseppe Diotti a Casalmaggiore. In particolare la scorsa domenica sono stati aperti luoghi che sono legati alla vita del maggiore artista della storia di Casalmaggiore, vissuto nel 1800.

Un modo per scoprire alcuni palazzi del Casalasco che altrimenti sarebbero chiusi al pubblico: si pensi che molti visitatori (una sessantina nelle due ore di apertura soltanto a Palazzo Favagrossa, per riportare un dato numerico) hanno infatti chiesto di ripetere più spesso queste iniziative, anche al di fuori della cornice della mostra che si chiuderà il prossimo 28 gennaio, proprio per consentire di ammirare più spesso l’eleganza e la bellezza, ad esempio, di Palazzo Favagrossa, dove è conservato “La Toeletta di Venere”, uno dei maggiori affreschi del pittore, o anche del Villino Diotti, che fu una delle residenze, a Rivarolo del Re (che nel 1800 faceva ancora parte del comune di Casalmaggiore), proprio del pittore. Anche Palazzo Martinelli ha accolto un discreto numero di visitatori nella sede della scuola di disegno “Bottoli”, le cui collezioni hanno rappresentato nel tempo uno dei nuclei di conservazione di disegni e gessi appartenuti al Diotti. L’apertura di questi tre luoghi è stata resa possibile, tra tanti fattori, pure dalla collaborazione delle Guardie Ecologiche Volontarie, che hanno presidiato le tre strutture durante gli orari di accesso del pubblico.

Mostra Giuseppe Diotti
Museo Diotti, via Formis 17, Casalmaggiore
28 ottobre 2017-28 gennaio 2018
Orari: da martedì a venerdì 14.30-18.30 (anche il mattino, su prenotazione, per scolaresche e comitive); sabato e domenica 10-12.30; 14.30-19; chiuso il lunedì e il 25 dicembre e 1° gennaio.
Biglietti: intero 8 euro, ridotto 5 euro.
Informazioni 0375-200416; www.mostradiotti.it. Sponsor: Camera di Commercio di Cremona, Azotal Spa, Consorzio Casalasco del Pomodoro con il marchio De Rica, E’ Più Padania Alimenti. Sponsor tecnici: Union Brokers e Cremona 1
Ufficio Stampa: Anna Defrancesco 02-36755700 anna.defrancesco@clponline.it; www.clponline.it

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti