Cronaca
Commenta

Fenilrosso, Zanichelli va avanti con la protesta: "Politica la testa sotto la sabbia"

La protesta di Zanichelli prosegue: "Questa è o non è una zona artigianale? 24 anni fa è stata realizzata una zona artigianale, e ora è stata modificata ad una Gronda del ..."

VIADANA – Le risposte del sindaco non bastano, non bastano più. Serve fare per portare l’area di allaccio della Gronda con Viadana e la zona Fenilrosso ad un minimo di decenza. Roberto Zanichelli prosegue la sua battaglia che giunge alla terza e (forse) ultima puntata al momento.

Già di storture ne ha sottolineate tante, e non da ieri. E’ una protesta la sua che va avanti da tempo, inascoltata. Non ne può più di dover produrre e lavorare in un area in cui i problemi, invece di diminuire aumentano così come le pezze al posto degli interventi risolutori. Zanichelli ha già annunciato la protesta fiscale: se ne assumerà le responsabilità. Ma l’esasperazione è tanta e la consapevolezza di scontrarsi ogni giorno con un ‘muro di gomma’ altrettanta.

Sono i tempi della politica, così lontani e difficili da accettare per un imprenditore a cui resta solo la consapevolezza che se il privato utilizzasse le strategia del pubblico per la risoluzione dei problemi sarebbe fuori dal mercato in poco tempo. Non è questione di bandiere o di enti. Solo di volontà.

“Egregio signor sindaco – scrive Zanichelli – le vorrei far presente questo, visto che nessuno del comune è in grado di farlo anche se sono tutti laureati. In alcune vie manca la segnaletica orizzontale (vedi foto, ndr). Diverse macchine provenienti dalla Gronda Nord non rispettano il divieto e percorrono via delle Querce in contromano. La segnaletica orizzontale deve essere rifatta ogni  settimana perché si consuma, e va messo il cartello Stop altrimenti nessuno rispetta la precedenza. Bisogna chiudere la via delle querce all’incrocio con lo svincolo della Gronda Nord, così nessuno la percorre in contromano. Non è difficile. Bisogna inserire un cartello con la precedenza di svolta a destra per chi percorre via delle querce, e poi devi girare a sinistra. Bisogna rallentare la velocità per chi percorre via delle Querce fino alla prima rotonda della Gronda Nord. Questo perché con un chilometro a disposizione e senza segnaletica orizzontale i camion sorpassano i mezzi pesanti, e cosi via. Bisogna soprattutto rallentare le velocità perché in questo tratto è pieno di buche e tombini che stanno cedendo e creano problemi alle strutture, oppure saremo costretti ad addebitare al comune i costi di ristrutturazione”.

La protesta di Zanichelli prosegue: “Questa è o non è una zona artigianale? 24 anni fa è stata realizzata una zona artigianale, e ora è stata modificata ad una Gronda del… Tantissimi automobilisti all’uscita della zona artigianale Fenilrosso girano a sinistra in direzione Viadana  creando code in uscita, e pericolo. Sarebbe sufficiente mettere un spartitraffico sulla riga bianca in plastica alto 10 cm, così nessuno gira a sinistra. Non è difficile neppure questo, basta essere intelligenti. E poi mi fermo perchè non ho più tempo e voglia di dare delle informazioni a chi mette la testa sotto alla sabbia per non sentire”.

redazione@oglioponews.it

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti