Un commento

Torre d'Oglio, bilico incastrato
sul ponte: alla guida autista con
tasso alcolemico oltre il limite

"Ciò non toglie - commenta il sindaco di Commessaggio Alessandro Sarasini che ha ricevuto la notizia - che l’amministrazione provinciale potrebbe tranquillamente mettere un banalissimo dissuasore per bilici composto da una strettoia un po’ come accade a Calvatone".

TORRE D’OGLIO – Non c’è pace per il ponte di Torre d’Oglio: alle ore 8.30 giovedì mattina un bilico si è incastrato sul ponte e sono più di due ore che gli addetti della Provincia di Mantova stanno cercando di rimuoverlo. Pare, stando a quanto è emerso, che l’autista fosse peraltro alla guida con un tasso alcolemico più alto del consentito.

“Ciò non toglie – commenta il sindaco di Commessaggio Alessandro Sarasini che ha ricevuto la notizia – che l’amministrazione provinciale potrebbe tranquillamente mettere un banalissimo dissuasore per bilici composto da una strettoia un po’ come accade a Calvatone. Non mi sembra ci voglia molto. Abbiamo letto di recente che è stato ridotto il personale di presidio al ponte, mi chiedo se quello che sta facendo servizio stia presidiando veramente vista la situazione che, come sembra, si ripete qualche volta all’anno. Non ci vuole molto a mettere due dissuasori”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Per la verità esistono chiari i preavvisi di legge di limitazione del carico fin dall’incrocio di S.Matteo e in prossimità del ponte prima dell’imboccatura c’è l’ulteriore cartello indicativo ed anche lo slargo per fare manovra e inversione di marcia.
    Ma se un soggetto non vuole rispettarli… O se uno è ubriaco marcio non deve guidare!

    Non è vero che è stato ridotto il personale al ponte, ma è lo stesso da anni e permette di mantenere perfettamente in sicurezza il ponte stesso