Commenta

Casalmaggiore, la musica da
camera torna a teatro: ecco
la nuova stagione concertistica

Il programma è stato presentato in sala giunta del comune di Casalmaggiore da Giuseppe Romanetti, direttore artistico del teatro, Pamela Carena, assessore alla Cultura per Casalmaggiore e Vittorio Rizzi, come rappresentante del Casalmaggiore Internazional Festival.
Nella foto un momento della presentazione

CASALMAGGIORE – L’ultima stagione concertistica ufficiale a Casalmaggiore venne organizzata tra fine Novanta e inizio Duemila. Prima, quando il Teatro Comunale casalese muoveva i suoi primi passi – la prima stagione fu nel 1990-1991 – vennero organizzati concerti che portarono grandissimi nomi a Casalmaggiore, come l’American String Quartet, il Quartetto di Tokyo, che si esibì con quattro Stradivari, Richard Goode, Lazar e Pavel Berman, Richard Stoltzman e Michel D’Alberto tra gli altri. In mezzo, da allora, qualche aperitivo in un musica, ma senza una strutturazione, per così dire, vera e propria.

Oggi la stagione concertistica a teatro rinasce con 5 appuntamenti, dal 4 gennaio al 19 maggio, in vendita in abbonamento al prezzo di 40 euro, con la possibilità di acquistare anche il biglietto per il singolo concerto (12 euro l’intero, 8 il ridotto, 5 per gli studenti). Il programma è stato presentato in sala giunta del comune di Casalmaggiore da Giuseppe Romanetti, direttore artistico del teatro, Pamela Carena, assessore alla Cultura per Casalmaggiore, e Vittorio Rizzi, come rappresentante del Casalmaggiore International Festival. La stagione concertistica, infatti, oltre ad aprire il teatro ad un pubblico ancora più eterogeneo, mira a soddisfare gli orfani, nei mesi invernali e primaverili, del festival che a luglio porta nel comune casalese e nei comuni e province limitrofe i migliori musicisti emergenti del mondo. Continuità sì, ma anche nuove proposte esterne alla storia del Festival, grazie a una serie di rapporti che negli anni s’è creata: per esempio il Quartetto Lyskamm, che si esibirà l’8 febbraio con composizioni di Haydn, Beethoven e Bartok, ed è uno dei più apprezzati al mondo nella musica da camera, già conosce il Comunale casalese perché qui ha inciso un disco che gli valso poi un premio a Lugano.

“Non siamo talent scout – spiega Vittorio Rizzi – ma vogliamo puntare sui giovani e così abbiamo invitato giovani musicisti già affermati”. A proposito di nuove leve, grazie alla collaborazione con il Polo Romani e con le professoresse Luisa Bellini e Cristina Zanoni, due concerti saranno aperti alle scuole nelle loro prove generali, con una sorta di lezione-ascolto. Nel programma sono previste le esibizioni, giovedì 4 gennaio, delle pianiste polacche Radoslawa Jasik e Malwina Marcianiak, sabato 20 gennaio del Quartetto italiano Prometeo, giovedì 8 febbraio del Quartetto Lyskamm, sabato 7 aprile, nell’evento sponsorizzato da Afm, del pianista russo Dmitry Ablogin e sabato 19 maggio del Piano Quartet. Tutti i concerti inizieranno alle ore 21: gli abbonamenti sono già in vendita al Centro Servizi al Cittadino.

Di seguito ecco tutte le informazioni utili:

Abbonamento ai 5 concerti – Posto Unico € 40,00 acquistabile presso il Centro Servizi al Cittadino del Comune, Piazza Garibaldi 26, piano terra (tel. 0375 284496), dal lunedì al sabato dalle ore 8,30-12,30.
Biglietti: Intero € 12, 00, Ridotti e Loggione € 8, 00, Studenti € 5, 00. I biglietti dei singoli concerti si acquistano in prevendita presso il Centro Servizi al Cittadino (Piazza Garibaldi, tel. 0375 284496), dal lunedì al sabato dalle ore 8.30-12.30 e presso il botteghino del Teatro tutti i giorni di concerto a partire da un’ora prima l’inizio previsto.

Calendario

Giovedì 4 gennaio 2018 ore 21
Radoslawa Jasik, pianoforte
Musiche di: Frédéric Chopin, Karol Szymanowski, Sergej Vasil’evič Rachmaninov, Lowell Lieberman
Malwina Marcianiak, pianoforte
Musiche di: Frédéric Chopin, Sergej Vasil’evič Rachmaninoff, Sergej Sergeevič Prokof’ev, Alexandre Tansman

Malwina Marciniak è una pianista polacca nata nel 1991. Nel 2015 si diploma in pianoforte alla Feliks Nowowiejski Music Academy di Bydgoszcz. Attualmente sta completando il Master in teoria musicale e composizione. Ha partecipato a numerosi masterclass con rinomati maestri quali, tra gli altri, Andrzej Jasinski, Eugen Indjic, Kevin Kenner, Mikhail Voskresensky e Lee Kum Sing. È vincitrice del I Premio al XIV Concorso Internazionale Juliusz Zarebski di Varsavia (2014), del I Premio e del titolo “Master of Interpretations” al X Concorso Internazionale di Interpretazioni Musicali a Przemysl (2016) e del Premio speciale musica da camera per pianoforte al XI Forum pianistico internazionale a Sanok, Polonia (2016). Ha ricevuto borse di studio dal sindaco di Bialystok e dal cancelliere dell’Accademia di musica di Bydgoszcz. Ha tenuto concerti al Museo Fryderyk Chopin, al Castello Reale di Varsavia e in vari centri musicali in Polonia e in Europa. Ha partecipato al Festival Internazionale di Musica di Casalmaggiore nel 2016 e 2017.

Radoslawa Jasik, pianista polacca, inizia la sua formazione musicale all’età di sette anni e continua gli studi al Karol Szymanowski State Music High School a Katowice (Polonia). Nel 2014 ottiene il diploma di bachelor di Musica al Feliks Nowowiejski Accademia di musica a Bydgoszcz. Nel 2014 è ammessa al Graduate Program (MM) presso The Mannes College La New School for Music di New York City e studia con Pavlina Dokovska. Riceve la borsa di studio Provost Merit per studiare a Mannes. Si diploma al Master’s Program of Music di The Mannes College nel maggio 2016 e attualmente sta perseguendo gli studi di specializzazione. Ottiene il diploma di studi presso la stessa Università e vince il I Premio al “The Beijing Music Academy Piano Competiton” (Cina), al “The J. S. Bach International Piano Concorso” (Polonia), al Concorso polacco-tedesco pianistico internazionale (Germania), al 20° Concorso Musicale Internazionale Città di Barletta, al 9° Concorso Internazionale di musica indipendente Individui (Ucraina) in un assolo e duo. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti e preso parte a prestigiosi festival e programmi musicali quali. Nel dicembre 2015 alla Carnegie Hall esegue la Partita n. 3 di Virko Baley con il flautista Denis Savelyev, prima esecuzione mondiale per flauto e pianoforte. Nel 2017 riceve il 3° Premio al Concerto di Chappaqua Competition di New York. È stata invitata a suonare a numerosi corsi di perfezionamento con molti artisti illustri.

Sabato 20 gennaio 2018 ore 21
Quartetto Prometeo
Giulio Rovighi, primo violino, Aldo Campagnari, secondo violino, Massimo Piva, viola, Francesco Dillon, violoncello
Musiche di: Hugo Wolf, Leoš Janàček, Franz Schubert

Quartetto Prometeo è stato insignito di prestigiosi riconoscimenti quali: Premio Speciale Bärenreiter per la migliore esecuzione fedele al testo originale del Quartetto KV 590 di Mozart, Premio Città di Praga come miglior quartetto e Premio Pro Harmonia Mundi. Nel è stato eletto “complesso residente” della Britten-Pears Academy di Aldeburgh e nel 1999 ha ricevuto il premio Thomas Infeld dalla Internationale Sommer Akademie Prag-Wien-Budapest per le «straordinarie capacità interpretative di una composizione del repertorio cameristico per archi» ed è risultato secondo al Concours International de Quatuors di Bordeaux. Nel 2000 è stato nuovamente insignito del Premio Speciale Bärenreiter al Concorso ARD di Monaco. Sin dall’inizio, al Quartetto sono state destinate numerose e importanti borse di studio dalla Scuola di Musica di Fiesole e dall’Accademia Chigiana di Siena, che nel 1995 gli ha attribuito il prestigioso Diploma d’Onore. Brillante la carriera internazionale: Concertgebouw di Amsterdam, Musikverein di Vienna, Wigmore Hall, Aldeburgh Festival, Prague Spring Festival, Wexford Festival, Orlando Festival, Festival Die Lange Nacht der Elektronischen Klange 2000 di Berlino, Waterfront Hall di Belfast per la BBC, Grand Théâtre di Bordeaux, Fondation Royaumont (prima esecuzione assoluta di Strada non presa di Stefano Gervasoni dedicato al Prometeo), Auditorium Musée d’Orsay di Parigi, Boswil Festival, Schloss-Elmau Kammermusikfest, Würzburg Mozartnacht, Le Printemps Musical de Saint-Cosme, Engadiner Festwochen, Kammermusikfest di Saarbrücken (Fragmente-stille an Diotima di Nono), Rencontres Musicales de Fontainebleau, Colmar Festival (prima assoluta del nuovo quartetto di Jacques Lenot), Sanssouci Festival di Potsdam, nonché tournée in Sud America e Olanda. Il Quartetto Prometeo è ospite delle più prestigiose stagioni concertistiche italiane: Accademia di Santa Cecilia di Roma (prima assoluta di Esercizi di tre stili di Salvatore Sciarrino dedicati al Prometeo), Società del Quartetto di Milano (prima italiana di Târ di Ivan Fedele), Settimana Musicale Senese, Settimane Musicali di Stresa e altre ancora. Prossimamente eseguirà il nuovo Quartetto per archi di Salvatore Sciarrino (dedicato al Prometeo) commissionato dalla Società del Quartetto di Milano, Aldeburgh Festival, Ultima Festival di Oslo e dal MaerzMusik Festival di Berlino. La formazione effettua regolarmente registrazioni per ARD, Saarländischer Rundfunk e Bayerische Rundfunk tedesche, BBC inglese e irlandese, Radio France, ORF austriaca e per Rai RadioTre.

Giovedì 8 febbraio 2018 ore 21
Quartetto Lyskamm
Cecilia Ziano, violino, Clara Franziska Schoetensack, violino, Francesca Piccioni, viola, Giorgio Casati, violoncello
Musiche di: Franz Joseph Haydn, Ludwig van Beethoven, Béla Bartok

Il Quartetto Lyskamm nasce nel 2008 al Conservatorio di Milano ed è composto da quattro musicisti italiani. Dal 2009 al 2011 è stato allievo del Quartetto Artemis all’Università delle Arti di Berlino e in seguito ha incontrato importanti docenti tra i quali Hatto Beyerle, Johannes Meissl, Ferenc Rados, Claus Christian Schuster, Eberhardt Feltz e il Cuarteto Casals e prosegue il proprio perfezionamento sotto la guida di Heime Müller presso l’Università di Lubecca. Nel 2016 il Borletti Buitoni Trust gli assegna il Premio speciale per la musica da camera intitolato alla memoria di Claudio Abbado. Nei due anni precedenti, il Quartetto ha ricevuto il Premio Vittorio Rimbotti dell’Accademia Europea del Quartetto, il secondo premio e il premio speciale Pro Quartet al Concorso Internazionale Franz Schubert und die Musik der Moderne di Graz, il Premio della Jeunesse Musicale Deutschland, la borsa di studio della Ad Infinitum Foundation ed il primo Premio al concorso della Possehl Stiftung di Lubecca.
Il Quartetto Lyskamm è stato ospite di numerose e prestigiose società concertistiche tra le quali la Società del Quartetto di Milano, Orta Festival, il Festival Mito, l’Unione Musicale e Lingotto Musica a Torino, il festival I Suoni delle Dolomiti, il festival internazionale Quatuor à Bordeaux (Francia), l’Aldeburgh Music Festival (Gran Bretagna), il Brahms Festival di Lubecca e il Rheingau Musik Festival (Germania). Ha collaborato in quintetto con Mario Brunello, Alessandro Taverna e Simone Rubino. Dal 2014 è impegnato in progetti di circuitazione promossi, in Italia e in Europa, dal Cidim (Comitato Nazionale Italiano Musica). Sono stati selezionati per far parte de ”Le dimore del Quartetto“, un progetto volto a rilanciare il ruolo primario del mecenatismo, rispondendo alle necessità di giovani quartetti d’archi e valorizzando il patrimonio artistico. Il Quartetto è in residenza per il biennio 2016-17 presso gli Amici della Musica di Padova.


Sabato 7 aprile 2018 ore 21
Dmitry Ablogin, pianoforte
Musiche di: Frédéric Chopin, Pyotr Tchaikovsky

Dmitry Ablogin è nato a Mosca nel 1989.  Nel 2004 completa la sua formazione presso la Children’s Music School sotto la guida della prof.ssa Tamara Mezhlumova e inizia i suoi studi presso la Central Music School del Conservatorio di Stato di Mosca con il prof. Kira Shashkina.
Nel 2007 è ammesso alla classe del prof. Vladimir Tropp come studente presso la Gnessin Academy of Music (ex Conservatorio Tchaikovsky di Mosca) dove nel 2012 si laurea con il massimo dei voti.  Ha vinto numerosi concorsi internazionali (Igumnov Piano Competition a Lipetsk, Nikolai Rubinstein Competition a Parigi, Competition in commemorazione di Vera Lotar-Shevchenko a Novosibirsk). Come solista, ha suonato con la Moscow Chamber Orchestra, la Novosibirsk Opera Orchestra, la Pavel Slobodkin Center Symphony Orchestra e la Dubna Symphony Orchestra sotto la direzione di Vladislav Bulahov, Evgeny Bushkov, Vladimir Rozhkov e Leonid Nikolaev. Dmitry Ablogin si esibisce in tutta Europa ed è stato ospite di numerosi festival musicali internazionali.

Sabato 19 maggio 2018 ore 21
Piano Quartet
Ágnes Langer, violino, Simona Gaudinskaite, viola, Jan Ickert, violoncello, Giacomo Battarino, pianoforte
Musiche di: Gabriel Fauré, Robert Schumann

Piano Quartet è formato da docenti e solisti del Casalmaggiore International Music Festival.

Informazioni
Teatro Comunale di Casalmaggiore
Via Cairoli 57 – Casalmaggiore Tel. 0375 200434
www.teatrocasalmaggiore.it – teatro@comune.casalmaggiore.cr.it

Informazioni e prenotazioni
Tel. 0375 284496
csc@comune.casalmaggiore.cr.it
Fax 0375 200251

Ufficio Stampa Raffaella Ilari
mob. (+ 39) 333. 4301603, e-mail raffaella.ilari@gmail.com

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti