Commenta

Casalmaggiore, una domenica
da leoni in piazza Garibaldi
tra sport e buona musica

Tra le vie che si animeranno nel pomeriggio, da segnalare via Cavour che si trasforma in Christmas Street: tutti i negozi rimarranno aperti, con l’intrattenimento jazz del gruppo Vintage Club di Cesare “Ciuma” Galli e la partecipazione dei banchetti delle associazioni onlus del territorio.
Nella foto gli Alterego

CASALMAGGIORE – Una domenica speciale attorno al Listone quella che precede le feste natalizie. Il 17 dicembre infatti si incrociano una serie di iniziative che si svolgono tutte nei pressi di piazza Garibaldi. In particolare, la tradizionale Maratonina di Santa Lucia e due feste di vie che conducono al centro della città.
Partiamo proprio dalla Maratonina, giunta alla sua 17ª edizione. Intanto va sottolineato il fine solidale: il ricavato (il costo del pettorale è comunque contenuto: 5 euro) sarà devoluto all’asociazione Amici dell’Ospedale Oglio Po per acquistare attrezzature medico-sanitarie. Tre le possibili scelte sulla lunghezza del percorso: 5, 14 e 20 chilometri, che ovviamente, non trattandosi di una gara agonistica (nessuna classifica alla fine) si potranno percorrere anche nella modalità della camminata veloce. Unico dettaglio da considerare: chi sceglie i 20 km deve consegnare un certificato di buona salute rilasciato dal proprio medico curante. Le iscrizioni si raccoglieranno presso la palestra Marconi. Ad organizzare la Maratonina è anche quest’anno il Comune di Casalmaggiore, mentre l’aspetto tecnico è curato dall’Interflumina E’Più Pomì, in primis Corrado Arduini che ha disegnato i tre diversi tracciati. Tracciati che si dipanano tra Casalmaggiore e Gussola. Partenza fissata alle ore 10. «La Maratonina di Santa Lucia – afferma il consigliere comunale con delega allo Sport Giuseppe Scaglioni – è una sorta di suggello dell’annata sportiva, un ritrovo tra chi vuole bene allo sport, non solo riservato ai podisti. Una manifestazione che è ormai una kermesse tradizionale e radicata».

Tra le vie che si animeranno nel pomeriggio, da segnalare via Cavour che si trasforma in Christmas Street: tutti i negozi rimarranno aperti, con l’intrattenimento jazz del gruppo Vintage Club di Cesare “Ciuma” Galli e la partecipazione dei banchetti delle associazioni onlus del territorio. Tra questi banchetti ce ne sarà uno anche allestito dal Rotary Club Casalmaggiore Oglio Po: i soci consegneranno pezzi da un kg di grana padano raccogliendo offerte da destinare all’allestimento del Day Hospital del reparto oncologico dell’ospedale Oglio Po. L’iniziativa ha il nome “Il cielo in una stanza”. Saranno presenti anche banchetti della locale Pro Loco durante l’intera giornata domenicale, mentre non mancherà il concerto in piazza dei Joy Voices, per completare il programma musicale.

Anche via Favagrossa si mobilita grazie alle sue attività commerciali. Attività che per l’occasione traslocheranno all’esterno dei negozi, direttamente sulla via, che nel corso della giornata sarà chiusa al traffico. Il pezzo forte sarà il concerto degli Alterego, che prenderà il via alle ore 16 e si protrarrà fino alle 19 circa. Alessandro Zaffanella e i suoi tre compagni di viaggio riusciranno certamente a coinvolgere i presenti, come hanno mostrato di fare in più occaisoni, l’ultima delle quali a Cremona, durante la recente Festa del Torrone. Alessandro, di Quattrocase, Cristiano Marcotti, Brian Arzani e Luca Scardovelli sono un quartetto di professionisti consolidati e affiatati, che ormai girano l’Italia. A Cremona hanno raccolto consensi unanimi per la loro esibizione sul palco di piazza del Comune davanti a migliaia di persone. Tecnica musicale, voce, scelta dei brani, eclettismo, ritmo, coinvolgimento, tutti ingredienti che i casalaschi già conoscono e che apprezzeranno anche domenica.

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti