Commenta

MuVi, 45mila euro dalla giunta
Cavatorta: "Mai investimento
così importante sul museo"

"Con l’ultimo intervento da 45mila euro deliberato poche ore fa, credo come importo il più consistente dall’apertura del MuVi - rivela Cavatorta - diamo risposte a esigenze sentite dai frequentatori da tempo, e che conoscevamo. Le avevamo prese in carico e non ce ne eravamo dimenticati".

VIADANA – Un investimento importante per il MuVi di Viadana: 45mila euro sono infatti stati stanziati dalla giunta comunale. “Per noi il MuVi è la casa della cultura viadanese e di tutto ciò che vi ruota attorno – spiega il sindaco Giovanni Cavatorta – . Per dimostrare la nostra attenzione per questa struttura, fin da subito, appena arrivati, abbiamo ridotto le tariffe di utilizzo della sala Saviola che erano inspiegabilmente state alzate dalla passata amministrazione col risultato di allontanare le associazioni culturali e non solo, dalla struttura (penso alla Società Storica Viadana, ed esempio)”.

“Da allora il Muvi è tornato a ripopolarsi – spiega il sindaco – . Le decine di manifestazioni e eventi che si susseguono nei vari ambienti e istituzioni che vi hanno sede ci fanno dire che l’intuizione dell’amministrazione Meneghini era centrata. Abbiamo poi azzerato il biglietto d’ingresso di galleria e museo civico, sempre in quest’ottica. Nel corso di questi mesi abbiamo cercato di migliorare la dotazione, ad esempio fornendo di impianto audio la sala Saviola o coi nuovi arredi per la biblioteca, abbiamo alzato le ore alla conservatrice archeologa da 10 a 16, portando così tanta didattica museale per le scuole e i bambini. Grazie al bando di regione Lombardia che abbiamo vinto abbiamo proceduto all’allestimento multimediale sempre in museo, mentre domenica scorsa l’assessore Zucchini ha inaugurato i nuovi spazi nella reception dove si potrà ascoltare musica e consultare libri e riviste grazie a donazione e al patrimonio della biblioteca, creando un salotto nella prospettiva moderna che si sta facendo strada per queste istituzioni”.

“Con l’ultimo intervento da 45mila euro deliberato poche ore fa, credo come importo il più consistente dall’apertura del MuVi – rivela Cavatorta – diamo risposte a esigenze sentite dai frequentatori da tempo, e che conoscevamo. Le avevamo prese in carico, non ce ne eravamo dimenticati ma per procedere occorre reperire ingenti somme: il tutto per rendere più fruibile, appetibile e funzionale questo nostro scrigno di sapere e cultura viadanese”. I lavori nel dettaglio riguarderanno l’abbattimento delle barriere architettoniche, la climatizzazione della Sala Saviola e della reception (qui il contributo più cospicuo, 29.100 euro) e la messa a punto del sistema di proiezione della Sala Saviola.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti