Commenta

Rotary Cop, vivere
in un appartamento
come fosse uno Yacht

L’imprenditore, meglio ancora il top manager, trova tutte le soluzioni grazie ad un uso sapiente degli elementi, immagini e suoni compresi. Alla serata erano presenti anche i falegnami che collaborano al progetto, capaci di creare intarsi di grandissima qualità.

SOLAROLO RAINERIO – L’ultima conviviale del Rotary Club Casalmaggiore Oglio Po ha visto nelle vesti di relatore il socio Dino Seroni. Bozzolese, da 50 anni titolare di Essedi Arredamenti a Bozzolo, dal 1995 è presente a Parma in Borgo Antini 3, dove da pochi mesi ha inaugurato una nuova divisione, “L’Ebanisteria del Tribunale”, che cerca di soddisfare nuove richieste di fascia elevata.

Se fino a qualche anno fa, hanno dichiarato Seroni e il project manager Andrea Vietti, la giornata tipo di un manager veniva vissuta in spazi separati dedicati alla casa, al relax e al riposo, oggi i ritmi si sono fatti più intensi, mentre spesso gli spostamenti fisici non sono così necessari grazie all’uso della tecnologia. Ecco quindi che, riducendo i tempi di spostamento a zero, e trasformando in fretta l’ambiente, sempre elegante e originale, si ottengono risultati incredibili. Lo stile è stato denominato Skypper, neologismo che nasce dall’unione di sky (cielo ma anche multimedialità) e skipper, per l’evidente evocazione allo yacht.

Il nome commerciale di questo concept è “the yacht apartment”, e le prime realizzazioni sono state fatte a Parigi e a Londra, mentre nell’interrato della sede di Parma è stato realizzato un prototipo completo e funzionante in soli 23 mq, senza punti luce, grazie alla possibilità di trasformare in fretta i diversi elementi, per i quali vengono utilizzati i legni più pregiati. Ed ecco che l’imprenditore, meglio ancora il top manager, trova tutte le soluzioni grazie ad un uso sapiente degli elementi, immagini e suoni compresi. Alla serata erano presenti anche i falegnami che collaborano al progetto, capaci di creare intarsi di grandissima qualità.

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti