Cultura
Commenta

Zucchini: "Cultura viadanese in salute, ora 67mila euro per MuVi e arredi scolastici"

"Tutti interventi - precisa Zucchini - miranti ad un maggior utilizzo degli spazi del nostro Mu.Vi, palazzo della cultura a disposizione della cittadinanza e non, che deve poter essere usufruito oltre che visitato da tutti, dando risposte alle svariate esigenze emerse da diversi anni. E non dimentichiamo le scuole".

VIADANA – Un investimento importante per cultura e istruzione viadanese: 67.000 euro. Lo annuncia Ilaria Zucchini, assessore alla Cultura del comune di Viadana. “Oltre alle già numerose manifestazioni culturali rivolte a bambini, ragazzi e adulti e al Piano per il Diritto allo Studio da più di un milione e mezzo di euro – spiega Zucchini – il 2018 inizia con un ulteriore investimento nella cultura quantificato in 50.000 euro destinati agli spazi del Mu.Vi: nuovi arredi per le sale,  eliminazione delle barriere architettoniche per consentire l’accesso ai disabili, miglioramento degli impianti tecnologici con impianti audio-video fissi in Sala Saviola e climatizzazione della stessa sala, oltre che della zona reception”.

“Tutti interventi – precisa Zucchini – miranti ad un maggior utilizzo degli spazi del nostro Mu.Vi, palazzo della cultura a disposizione della cittadinanza e non, che deve poter essere usufruito oltre che visitato da tutti, dando risposte alle svariate esigenze emerse da diversi anni che conoscevamo e che ora, grazie alle risorse reperite, possiamo soddisfare, rendendo il Mu.Vi sempre più funzionale e versatile. L’investimento in arredi scolastici ammonta, invece, a un totale di 17.000 euro, cifra che comprende importanti interventi di manutenzione in tutte le scuole del territorio viadanese, ad esempio la sostituzione dell’isolante all’I.C Viadana,  lade messa in sicurezza e acquisti per arredi scolastici. Inoltre, dal mese di gennaio, le scuole di Casaletto e Bellaguarda saranno finalmente allacciate all’acquedotto”.

“Un grande impegno di risorse – conclude l’assessore – a riprova del fatto che l’attenzione di questa Amministrazione verso la crescita culturale dei piccoli e grandi cittadini è al primo posto. Aggiungo che che gli ingressi al museo sono stati più di 3400, con un ulteriore incremento rispetto agli anni passati e che si sono registrati più di 26000 ingressi alla Biblioteca Comunale, anche qui in aumento rispetto agli anni precedenti”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti