Commenta

Bagni della stazione con
nuova apertura temporizzata
Bongiovanni: "Grazie ad Avis"

"La situazione in stazione ferroviaria oggi è assolutamente dignitosa e decorosa per i pendolari e tutti gli utenti, da adesso sta a coloro che la frequentano conservarla e mantenerne il decoro" spiega il sindaco casalese.

CASALMAGGIORE – “E’ stato un lungo lavoro di mediazione e pressione, passato da 5 diversi funzionari e parecchie lettere ufficiali spedite, in questi mesi. L’accordo tra l’amministrazione Comunale e RFI è giunto finalmente al traguardo”: il sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni accoglie con soddisfazione la novità emersa nel ultime ore per quanto concerne la riapertura dei bagni e il ritorno del riscaldamento nella stazione ferroviaria di Casalmaggiore. Svelando anche il nome dell’associazione che si è resa disponibile ad aiutare il comune.

“L’amministrazione comunale con l’aiuto dell’associazione Avis, che ha fornito manodopera gratuita dei propri volontari – spiega Bongiovanni – si è fatta carico di temporizzare l’apertura e chiusura dei bagni con una serratura elettrica, che si apre all’esterno con un pulsante, nel frattempo RFI ha sistemato i sanitari, restano da aggiustare alcune luci, ma sono lavori già in programma e che a breve saranno risolti, mentre nella sala d’attesa Rfi ha deciso di installare due lampade a irraggiamento e sistemare alcune plafoniere. Qualche settimana fa aveva provveduto ad aggiustare obliteratrice e ridipingere le pareti”.

“La situazione in stazione ferroviaria oggi è assolutamente dignitosa e decorosa per i pendolari e tutti gli utenti, da adesso sta a coloro che la frequentano conservarla e mantenerne il decoro restituito. Ringrazio tantissimo Avis per il concreto aiuto fornito all’amministrazione comunale – prosegue il sindaco – . Sul piazzale di Fer Servizi ancora non ci sono novità ufficiali. L’amministrazione è comunale è già pronta a farsene carico, quando saranno maturi i tempi per la partecipata di Ferrovie dello Stato di addivenire alla stipula del comodato”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti