Commenta

Avis di Rivarolo del Re: presso
"Le Nuvole" di Cingia pranzo
sociale e consegna attestati

Dopo la messa, spostamento al ristorante che ha visto partecipare alla conviviale una quarantina di donatori e 12 ex donatori.

RIVAROLO DEL RE – Domenica 4 febbraio, in occasione della festa della Vita, il consiglio direttivo dell’Avis di Rivarolo del Re ha invitato tutti i donatori e i simpatizzanti ad una giornata conviviale. Il dì di festa è iniziato con il dono di una primula a tutti i bambini al termine della Messa del fanciullo, presso la Chiesa di Rivarolo del Re. Successivamente si è tenuta la Santa Messa, durante la quale si è sottolineata l’importanza delle attività di volontariato tra cui la donazione del sangue.  Terminata la Messa tutti al ristorante “Le Nuvole” di Cingia de’ Botti per continuare i festeggiamenti. Quest’anno sono stati invitati al pranzo sociale anche gli ex donatori, ovvero coloro che hanno prestato servizio presso l’associazione e che per vecchiaia, motivi personali e di salute non possono più donare. Gli ex donatori sono circa 100 persone e rintracciarle tutte non è stato semplice. A rispondere all’invito sono state solo 24 persone e di questi solo 12 hanno partecipato: “Ad essere sinceri – dicono dal direttivo – ci aspettavamo più partecipazione, sia da parte loro, sia da parte dei donatori che nel complesso sono stati solo 40”. Al termine del pranzo è stato consegnato agli ex donatori presenti un attestato in segno di ringraziamento. “Agli ex donatori che non hanno partecipato al pranzo sociale – spiegano dall’AVIS – provvederemo, entro marzo, a consegnare di persona o tramite i parenti l’attestato.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti