Commenta

Viadana, lunedì in Consiglio
si vota il bilancio. Il Pd
segnala "diverse criticità"

"La spesa corrente viene sostenuta, anche in questo bilancio, non da entrare certe, e rimangono poche risorse da destinare agli investimenti, risorse che non sapremo se il comune avrà la capacità di incassare o per lo meno quando".

VIADANA _ Lunedì 12 febbraio alle 19 è convocato il consiglio comunale che vede tra i principali punti all’ordine del giorno la votazione del bilancio preventivo, del piano rifiuti, delle aliquote di imposte e dei tributi comunali.

“Abbiamo letto e visionato il bilancio di previsione e in questi giorni abbiamo chiesto chiarimenti ai funzionari, che ringraziamo per la disponibilità e la chiarezza – dicono i consiglieri di minoranza del Pd Nicola Federici e Adriano Saccani – Abbiamo riscontrato diverse criticità che giustamente segnaliamo ai cittadini e che porteremo lunedì in Consiglio.

Oltre a dubbie scelte politiche di come destinare alcuni capitoli che critichiamo ma nel contempo rispettiamo – spiegano – dobbiamo segnalare che anche quest’anno le spese correnti sono in parte finanziate da oneri, precisamente 165.000 euro su 385.000 previsti a bilancio, considerando che nel 2017 gli oneri incassati sono stati 260.000. La spesa corrente viene sostenuta, anche in questo bilancio, non da entrare certe, e rimangono poche risorse da destinare agli investimenti, risorse che non sapremo se il comune avrà la capacità di incassare o per lo meno quando.

Gli asfalti per 600.000 euro sono stati finanziati da alienazioni. Alienazioni che dovrebbero entrare, con la vendita delle aeree delle antenne telefoniche, operazione che anche in questo caso ci fa sorgere molti dubbi in quanto queste aree, fino ad oggi, generavano entrate correnti (affitti e canoni), entrate certe che ogni anno servivano al comune per far pronte alle esigenze dei cittadini, entrate che non avremo più nei prox anni.

Con questa operazione il comune ente pubblico, lascia al libero mercato aree dove potrebbero essere fatte speculazioni o comunque verrà meno il controllo su quanto installato e/o eventuali modifiche.

Questa manovra continua essere un vivere alla giornata perché quest’anno ci potrebbe essere la vendita di queste aree ma il prossimo anno con che risorse verranno fatti gli asfalti? Conferma di un continuo arrancare senza avere una progettazione futura.

Dal bilancio – concludono Federici e Saccani – manca anche la rotonda di Via Kennedy dove la regione ha stanziato circa 300.000mila euro che non sappiamo se siano sufficienti per progettarla e costruirla e non sappiamo ancora se e quando arriveranno.

 

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti