Commenta

Motta Baluffi, 81mila euro
per il piano asfalti: più
sicurezza su strade e ciclabile

Lavori per 81mila euro alle strade del comune di Motta Baluffi: si punta a rifare gli asfalti delle strade messe peggio e ad aumentare la sicurezza della ciclabile e di alcuni incroci del paese.

MOTTA BALUFFI – Il comune di Motta Baluffi, come rende noto la notizia pubblicata nel sito dell’Unione Municipia, della quale questa municipalità fa parte assieme a Scandolara Ravara e Cingia dè Botti, mette mano alle proprie strade e rimette a nuovo quattro vie particolarmente problematiche all’interno del suolo comunale. Quattro diversi interventi per un totale di 81mila euro di investimento. Un’operazione che punta soprattutto alla sicurezza dei cittadini e degli utenti della strada.

L’intervento più importante è quello di via Argine, che va a completare, di fatto, i lavori già terminati a Torricella del Pizzo dall’Unione Terrae Flumis: la strada di raccordo tra i due comuni, infatti, verrà ora perfezionata e conclusa con l’asfalto dalla cosiddetta zona Gozzetta fino all’abitato di Motta Baluffi. Si lavorerà poi alla pista ciclabile parallela alla SP 85, dall’inserzione con via Dante fino all’intersezione con via Indipendenza: qui verrà steso un nuovo tappetino di usura spesso 3 centimetri, così come verranno realizzate segnaletica verticale e orizzontale.

In Via Riglio verrà messo a nuovo il tratto dissestato, quello che esce dal centro urbano verso i campi e in particolare in direzione Cella Dati: pure qui sarà sistemato un nuovo sottofondo, con un nuovo tappetino di usura e nuova segnaletica orizzontale. Chiude il poker di interventi via San Rocco, la strada di collegamento verso il cimitero di Motta Baluffi, per la quale risulta particolarmente problematico l’incrocio anche per la presenza, spesso, di mezzi pesanti. Qui la sede stradale sarà allargata, consentendo in questo modo un passaggio migliore e più agile. A quel punto, in un secondo momento, si potrà intervenire sull’incrocio vero e proprio.

Tornando all’intervento di via Argine, il più cospicuo, come detto, si partirà con una pulizia accurata del piano viabile, che ospita sia auto sia biciclette, per poi procedere al rifacimento dell’asfalto. I lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria dovranno essere consegnati entro 45 giorni dalla stipula del contratto, che non dovrebbe farsi attendere, avvicinandosi la primavera, stagione di lavori con il bel tempo. La procedura sarà negoziata senza pubblicazione di un bando di gara e le ditte sono già state invitate alla stessa.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti