Commenta

Rivarolo Mantovano, nella
Torre Civica un nuovo centro
documentario. E non solo...

“L’Amministrazione comunale si sta muovendo a 360 gradi per intercettare finanziamenti a sostegno delle finalità che si è proposta di attuare entro la fine del mandato” precisa il sindaco Massimiliano Galli.

RIVAROLO MANTOVANO – E’ stata adottata dalla Giunta la variazione al piano triennale delle opere pubbliche. La variazione consiste sostanzialmente nella programmazione degli interventi da effettuare sul Palazzo Pretorio nel 2018/19 (senza escludere gli interventi sulle scuole) alla luce dei finanziamenti concessi e di quelli contenuti nei Bandi ai quali il Comune si è candidato e/o intende candidarsi.

In sintesi: per quanto riguarda la Torre Civica (primo lotto funzionale del progetto complessivo di restauro del Palazzo Pretorio), sono previsti 340.000 euro di investimenti in aggiunta agli attuali 296.000 già stanziati per la sua messa in sicurezza dal punto di vista sismico. Si vorrebbe completarne il restauro col suo riuso funzionale e l’arredo per farne un centro documentario (cartaceo ed informatico) della storia del Borgo e del Territorio. Si utilizzerebbero a tal fine i 271.000 euro messi a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con l’aggiudicazione del Bando “Bellezza@gov.it” (per il restauro ed il riuso funzionale) e le eventuali provenienze (ma solo per l’arredo) del Bando “Emblematico maggiore” che quest’anno assegna alla provincia di Mantova una dotazione di 10 milioni di euro stanziati da Cariplo e Regione Lombardia (Bando con scadenza a fine maggio al quale si parteciperà sotto la regia del Distretto culturale “Le Regge dei Gonzaga”).

Per quanto riguarda l’ala ovest del Palazzo Pretorio (secondo lotto funzionale del progetto complessivo), è stato candidato il progetto da 712.000 euro al Bando governativo (pubblicato su Gazzetta Ufficiale del 27 dicembre) per la messa in sicurezza degli edifici pubblici che finanzia gli interventi suddetti al 100% in conto capitale, con le seguenti dotazioni: 150 milioni di euro nel 2018, 400 milioni nel 2019 e 300 nel 2020.

Per completezza vanno segnalati gli altri due “argomenti” oggetto del piano triennale delle opere pubbliche che riguardano: 1) il primo stralcio funzionale (150.000 euro da finanziare con i proventi di alienazione di aree) del progetto di manutenzione straordinaria con incrementi volumetrici per il cimitero di Rivarolo (il progetto definitivo è al vaglio della Soprintendenza); 2) l’efficentamento energetico della Scuola per l’infanzia situata nella frazione di Cividale (120.000 euro da finanziare all’80% con la partecipazione ad un bando dedicato di prossima pubblicazione). “L’Amministrazione comunale si sta muovendo a 360 gradi per intercettare finanziamenti a sostegno delle finalità che si è proposta di attuare entro la fine del mandato” precisa il sindaco Massimiliano Galli.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti