Commenta

Pomì, naufragio in coppa
CEV. Le tedesche della
Schwerin corsare al Palaradi

Nel giorno del compleanno di Valentina Zago, è una brutta VBC Pomì Casalmaggiore quella che perde per 3-0 contro l'SSC Plamberg Schwerin al PalaRadi di Cremona nell'andata dei quarti di finale di Cev Cup

VBC POMI’ CASALMAGGIORE – SSC PALMBERG SCHWERIN: 0-3 (33-35 / 20-25 / 15-25)

VBC Pomì: Martinez 7, Napodano (L), Sirressi (L), Balkestein-Grothues 3, Guiggi 7, Starcevic 7, Drews 8, Zago 4, Lo Bianco 1, Stevanovic 10, Rondon. Non entrate: Guerra, Zambelli. All. Lucchi-Bonini

SSC: Szakamary 15, Lippmann 22, Geerties 11, Carocci (L), Hanke 6, Dumancic 8, Barfield 7, Lohmann, Oluic. Non entrate: Bettendorf, Alanko, Schoezel. All. Koslowski-Sens.

CREMONA. Nel giorno del compleanno di Valentina Zago, è una brutta VBC Pomì Casalmaggiore quella che perde per 3-0 contro l’SSC Plamberg Schwerin al PalaRadi di Cremona nell’andata dei quarti di finale di Cev Cup davanti a 1483 spettatori. La gara di ritorno si giocherà in Germania giovedì 01 marzo.

Primo set. La prima frazione inizia con una parallela di Lippmann ma Lo Bianco di prima intenzione pareggia i conti. Martinez blocca un muro avversario e fa 3-3. Le tedesche continuano a mantenere il proprio ritmo ma la Pomì c’è e Grothues trova una diagonale lunga: 4-4. Drews piega le mani del muro e sigla il punto del sorpasso 7-6. Nell’azione successiva Guiggi mette a terra una fast e manda tutti al primo time out tecnico 8-6. Si ritorna in campo ed è ancora la pisana a siglare il punto grazie ad un muro su Dumancic, 9-6. Martinez, imbeccata perfettemente da Lo Bianco, mette a terra una parallela che fa 12-10. Il primo ace della gara lo sigla Greta Szakmary che pareggia i conti 13-13 ma viene fischiata un’invasione alle gialloblu e la Pomì torna avanti. Schwerin spinge e si riporta avanti, parallela di Geerties e 16-14 manda tutti al secondo time out tecnico. Drews riporta la Pomì a -2 con una diagonale, 15-17. E’ Grothues a pareggiare i conti: 17-17 time out Schwerin. Ancora una parallela di Drews piega le mani del muro e riporta avanti Casalmaggiore ma è la stessa americana a fallire la battuta successiva, ennesimo errore rosa in battuta, 18-18. Le tedesche sfruttano il varco tra le mani del muro e siglano il 20-18, time out per coach Lucchi. Il capitano ospite Geerties sigla un ace e porta le sue sul 23-19 ma un’infrazione a rete riduce le distanze 20-23. Stevanovic e Martinez riportano Casalmaggiore a -1, 22-23 e time out per coach Koslowsi. Schwerin rimane avanti ma Capitan Stevanovic non ci sta, 23-24 in fast e 24 pari con un muro. Si va ai vantaggi, Stevanovic ripareggia i conti 26-26. Lippmann sfrutta il piano di rimbalzo del muro e fa 28-27, ma la battuta di Hanke è lunga, 28 pari. E’ un set interminabile, Barfield sigla un ace e fa 31-30, ma Stevanovic pareggia i conti. Muro di Drews e la Pomì torna in vantaggio 33-32. Le tedesche però chiudono il set 35-33. Top scorer: Stevanovic 8, Lippmann 11.

Secondo set. La seconda frazione inizia con un attacco vincente tedesco ed un ace di Geerties, ma Martinez accorcia 1-2. L’attacco di Barfield è fuori e la Pomì fa 3 pari, ma il muro ospite blocca Drews, 4-3 Schwerin. Dumancinc fallisce l’attacco e rimette tutto in parità 5-5. Si va al primo time out tecnico sul 8-5 per la formazione ospite. Si torna in campo ed è Drews a mettere a terra il pallone, 6-8. E’ Guiggi a ristabilire la parità in fast, 8-8. Entra Francesca Napodano per un piccolo infortunio a Sirressi, Starcevic fa 9-9. Le tedesche si portano sul 14-11 e coach Lucchi preferisce chiamare time out. Si torna a giocare ed è Martinez a mettere a terra il punto: 12-14. Hanke è più veloce del muro rosa e sigla il 17-12. L’SSC Schwering si porta sul 19-14, coach Lucchi inserisce Zago per Drews, Starcevic accorcia 15-19. Zago accorcia ancora con un ace, il primo rosa, e il coach ospite chiama time out sul 16-19. La Pomì c’è, continua in una lenta ma costante rimonta, Starcevic fa 18-19. Schwerin però non ci sta e il muro tedesco blocca Starcevic, 23-18. Martinez trova il punto del 20-24, ma un attacco delle tedesche difeso in modo confuso dalla Pomì fa 25-20. Top scorer: Starcevic 4, Lippman e Geerties 5

Terzo set. La terza frazione inizia in sostanziale parità con le formazioni che si sorpassano vicendevolmente, Greta Szakmary fa 4-3. Zago accorcia le distanze 5-6. E’ Stevanovic a pareggiare i conti con un pallonetto, 6-6. Dumancic trova un ace e manda tutti al time out tecnico sul 8-6. La formazione ospite tiene le redini del gioco e si porta sul 15-8, time out Pomì. Guiggi prova a tenere vivo Casalmaggiore, fast e 13-18 e Starcevic sigla un ace nella battuta seguente: 14-18. Dumancic porta le sue sul 23-15, coach Lucchi inverte la diagonale. Barfield mura un attacco rosa, ma è Lippman a chiudere il set 25-15 e il match per 3-0.

“Imma ha sentito uno stock – dice Martina Guiggi – al gluteo, speriamo sia solo un affaticamento. Sulla partita, che dire, loro hanno battuto molto bene, lo sapevamo, come tutte le squadre tedesche hanno una battuta flot insidiosa e, secondo me, ricevere a due è stato deleterio…spero che cambieremo qualcosa nel ritorno. Non dobbiamo nasconderci però solo dietro la ricezione perchè è andato male anche tutto il resto. Non ci siamo mai imposte, il nostro atteggiamento è stato troppo soft..dobbiamo ricreato quello che ci ha aiutate a vincere contro Novara.”

“Più contenta di così non potrei essere -dice Luna Carocci – ho qui finalmente tutta la mia famiglia, il mio fidanzato, le persone a me più care, in tribuna a vedermi. Tre a zero qui a Cremona, davvero non so che dire..meglio di così non poteva andare. Abbiamo puntato tutto sul nostro muro-difesa e ha funzionato.”

redazione@oglioponews.it

Foto: Pepi Storti

© Riproduzione riservata
Commenti