Commenta

Vinylistic cresce: "La musica al
centro, attorno collaborazione
con diversi settori e giovani"

Martedì sera, ad esempio, è già emersa una prima idea, con una insegnante scolastica che ha proposto di coinvolgere ragazzi e bambini per ideare un programma radiofonico adatto alla loro età, sempre sfruttando gli spazi di fabbricadigitale.

CASALMAGGIORE – Vinylistic cresce: l’associazione fondata nel 2010 a Parma ma che ha radici casalesi, dato che proprio a Casalmaggiore vivono ora il suo presidente Leonardo Mussini e il vice Alberto Bolognesi, è molto conosciuta nel territorio per l’iniziativa del Record Store Day, che per il quinto anno si ripeterà a Casalmaggiore, dopo essere partita da Pama e Cremona, il prossimo 21 aprile, toccando quest’anno pure Reggio Emilia. Ora però l’associazione fa un altro passo in avanti, anzi più passi a dire il vero, in diverse direzioni, sempre però tenendo come minimo comune denominatore la musica.

Proprio Bolognesi martedì sera ha presentato alcuni di questi progetti, negli spazi di Open Innovation Campus di fabbricadigitale, divenuto nel mentre partner di queste iniziative. “Apriamo le nostre porte al pubblico e, da associazione di deejay – ha detto Bolognesi – vogliamo iniziare a confrontarci anche con altre categorie e con persone che abbiano voglia di fare”. Tradotto: scuole, locali, enti pubblici o aziende private, il tutto da gennaio 2018, da quando cioè Vinylistic ha portato avanti una ristrutturazione, creando così un maggiore spazio di manovra e potenzialità notevoli e poliedriche. Sempre andando in direzione della musica, come è stato detto, e della sperimentazione.

E allora ecco che martedì sera, ad esempio, è già emersa una prima idea, con una insegnante scolastica che ha proposto di coinvolgere ragazzi e bambini per ideare un programma radiofonico adatto alla loro età, utilizzando gli spazi di fabbricadigitale. C’è chi invece ha dato il La per la creazione di una audioteca che parli ai giovanissimi, imparando l’arte delle sette note e, assieme, della catalogazione. Una serie di eventi, che passerà prima di tutto da alcuni incontri già programmati, per diffondere il verbo della musica come strumento per fare gruppo.

C’è chi, come Elisa Sartori di Dance Academy, a Casalmaggiore già sfrutta note e melodie per avvicinare i bimbi colpiti da autismo alla motricità: una iniziativa che incarna in pieno lo spirito delle idee che Vinylistic vuole diffondere sul territorio. I corsi per deejay non mancheranno, insomma, e saranno riproposti, ma il percorso sarà culturale a tutto tondo e verranno dati suggerimenti anche ai commercianti, ad esempio, per capire come migliorare il proprio spazio di azione, e ovviamente di vendita, tramite la musica. Un’idea, tante idee per una associazione che sta mettendo radici e ora intende ramificarsi su più settori con grande spirito collaborativo.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti