Cronaca
Commenta

Lions Casalmaggiore, un ospite speciale: la visita del Governatore Bellinzoni

L’ingresso di nuovi soci è stato salutato come motivo di orgoglio per un senso di appartenenza lionistica, che ormai non viene più considerato come estraneo agli interessi comunitari ma come parte integrante del tessuto sociale cittadino.

PIADENA – Nella serata di venerdì 9 marzo ha avuto luogo il meeting annuale con il Lions Club Casalmaggiore, presieduto dall’avv. Carlo Pellegri, e i responsabili del distretto di afferenza (108 IB3 – Italy): il Governatore Giovanni Bellinzoni, il Vice Governatore Giovanni Fasani, il Segretario distrettuale Roberto Bolici e il Presidente di Zona Mathijs Heyligers. L’incontro, a cui ha partecipato un nutrito gruppo di soci, si è dimostrato proficuo sia per i dirigenti distrettuali sia per i componenti del club, dal momento che ciascun socio ha potuto dialogare direttamente con il Governatore.

Il governatore ha espresso soddisfazione per quanto concerne la vivacità del Club, auspicando che si rifletta in una continua e stretta sinergia tra i vari organi che compongono il distretto di afferenza del Lions Club Casalmaggiore. L’ingresso di nuovi soci è stato salutato come motivo di orgoglio per un senso di appartenenza lionistica, che ormai da diverso tempo non viene più considerato dell’opinione pubblica come estraneo agli interessi comunitari ma come parte integrante del tessuto sociale cittadino, ragione per cui il governatore ha spronato i componenti del Lions Club Casalmaggiore a proseguire sulla strada tracciata dai predecessori.

In tal senso, assumono rilevanza i riconoscimenti conferiti ai soci del club che vantano il maggior numero di anni di presenza assidua, premiati con le medaglie ufficiali del Lions Club International e l’attestato di benemerenza inviato direttamente dalla sede centrale di Chicago. L’elenco comprende: Marcello Sartori (45 anni, socio fondatore), Roberto Asinari (20 anni), Brunivo Buttarelli (10 anni), Livio Enrico (10 anni). Al termine della serata i responsabili del distretto si sono trattenuti a lungo per discutere con i soci sui temi trattati durante il meeting e non sono mancati spunti di riflessione che hanno arricchito il già fecondo dibattito, e il commiato finale ha assunto i toni di un cordiale saluto dai toni decisamente familiari.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti