Commenta

'Ci sono notti che non accadono
mai'. Spettacolo non considerato
a Casalmaggiore "trasloca"

"Noi leggiamo, tra una canzone di Riky e l'altra, una serie di splendide poesie scritte da alcune pazienti donne che soffrono di questo genere di malattie. Sono scritti struggenti e impegnativi a livello emotivo ed è un onore per noi interpretarle tanto quanto lo è fare parte di questo gruppo di persone meravigliose"

Sarà una serata speciale quella dI sabato 7 Aprile per i Casalmattori, invitati dall’Associazione Accademia della Follia di Cremona per leggere alcune poesie al teatro Bellini di Casalbuttano. In verità la serata è molto più di questo, è un insieme di danza, musica e teatro organizzato da Federica Cervini, presidente dell’Accademia e diretto da Luca Guarneri, giovane speaker e conduttore televisivo anch’egli di Cremona. Lo scopo principale dello spettacolo è quello di presentare al pubblico l’Accademia e la sua mission: abbattere lo stigma che ancora impera nei confronti di chi soffre di malattie mentali. I soci fondatori, come Federica, operano tutti nel campo della salute mentale chi medico, chi educatore, chi infermiere, e da una decina di anni si battono per rendere chiaro a tutti che la discriminazione a queste persone fa tanto, troppo male oltre ad essere di per sé una cosa stupida. E’ l’arte il mezzo utilizzato da questi fantastici “folli”, l’arte come mezzo di comunicazione immediato ed emozionante che accorcia le distanze e annulla le diversità.

Lo Spettacolo si apre con una esibizione hip hop eseguita dai Wisp Crew capitanati dai giovanissimi maestri Christian Perego e Umberto Pederneschi. Seguirà l’intervista, condotta da Luca Guarneri, a Silvia Noise, testimonial d’eccezione, che racconterà al pubblico quanto importante sia l’operato dell’Accademia della Follia. Sarà poi la volta del cantautore bergamasco Riky Anelli e della sua band i Good Samaritans che eseguiranno il repertorio delle produzioni ritmate e coinvolgenti di Riky.

E che c’entrano i nostri Casalmattori in tutto questo? “Tramite un’amica ho conosciuto Federica Cervini circa tre anni fa – ci spiega Giovanna Anversa – era in cerca di qualcuno che amasse fare teatro da inserire nei suoi eventi fatti di musica, danza e arti figurative. Ci siamo quindi incontrati, annusati e piaciuti assai. Abbiamo già fatto un pò di cose con loro ed ogni volta è stato bellissimo. In “Ci sono notti che non accadono mai” , questo il titolo dello spettacolo, tratto da una poesia di Alda Merini, noi leggiamo, tra una canzone di Riky e l’altra, una serie di splendide poesie scritte da alcune pazienti donne che soffrono di questo genere di malattie. Sono scritti struggenti e impegnativi a livello emotivo ed è un onore per noi interpretarle tanto quanto lo è fare parte di questo gruppo di persone meravigliose”.

Lo spettacolo era stato offerto anche a Casalmaggiore. Non se ne è fatto nulla “Non abbiamo neppure avuto risposta” conferma Giovanna Anversa. Nonostante la qualità, nonostante l’importanza della tematica ed i soggetti coinvolti.

Chi fosse interessato lo spettacolo inizia alle 21 al teatro Bellini di Casalbuttano; l’ingresso è libero ma è consigliato prenotarsi sul sito www.eventbrite.it per garantirsi il posto a sedere.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti