Cronaca
Commenta3

Tamponamento sul ponte di Viadana, scoppia il caos: lunghe code, tanta rabbia

Quella di stamane è l'ennesima dimostrazione di una viabilità resa precaria dai possibili eventi. Treni in perenne ritardo e conseguenze, sempre serie, sulla tempistica per chi decide di affrontare l'infrastruttura viadanese

VIADANA – Caos questa mattina sul ponte di Viadana, con lunghe code ed un rallentamento che ha causato notevoli disagi ai pendolari in viaggio verso Parma. A scatenare l’intoppo un tamponamento sul ponte.

In quel momento si sono formate lunghe code in un traffico già seriamente congestionato dai circa 9000 mezzi in più che vi transitano al giorno (da quando il ponte Po a Casalmaggiore ha chiuso). Chi ha potuto ha fatto inversione ed affrontato il giro dal ponte di Guastalla, allungando ulteriormente il percorso verso il parmense. Per gli altri non è restato che attendere.

Verso le 9.40 la situazione è tornata pressoché alla normalità. Qualche coda al semaforo (per smaltire il traffico accumulatosi in precedenza), ma situazione risolta. Quella di stamane è l’ennesima dimostrazione di una viabilità resa precaria dai possibili eventi. Con i treni in perenne ritardo e le conseguenze, sempre serie, sulla tempistica per chi decide di affrontare l’infrastruttura viadanese in caso di sinistro, i pendolari continuano ad avere poche garanzie di giungere dall’altra parte, verso i luoghi di lavoro, con una qualche certezza.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti