Commenta

Applausi a La Corrida su Rai1
per Piadena e Drizzona
FOTOGALLERY e VIDEO

Esibizione in diretta tv ieri sera alla storica trasmissione dei dilettanti allo sbaraglio nella prima di Carlo Conti. Fabio Abbà e Ilaria Finardi: "Esperienza unica e bellissima"

PIADENA/DRIZZONA – Nei due paesi, dove la notizia della partecipazione del gruppo “Mystical Women” alla prima puntata del 13 aprile della nuova versione RAI de “La Corrida – dilettanti allo sbaraglio” era nota da tempo, l’attesa era alta. E la gioia di partecipare era talmente forte che alcuni del gruppo, come Ilaria Finardi, della macelleria equina di Piadena, hanno pensato bene di apporre nel proprio negozio un cartello con la scritta “Chiusi per Corrida”. I nostri erano giunti a Roma già giovedì partiti in mattinata in treno dalla stazione dell’alta velocità di Reggio Emilia e hanno passato la giornata a Saxa Rubra. Ieri mattina invece spazio per la visita alla capitale, sempre con la consueta dose di allegria. Come si vede sotto.. E poi la serata delle “serate” in diretta su Rai1. Dopo una prima fugace apparizione a inizio programma per la tradizionale lettura del giuramento del concorrente, ecco che alle scoccare delle 23 arriva finalmente il turno del gruppo di amici provenienti da Piadena e Drizzona.Sguardo fiero e sorriso contagioso ecco che uno a uno, forti delle loro cuffie tricolori e del loro accappatoio blu, fanno il loro ingresso in studio i già affermati campioni di goliardia, i fuoriclasse nostrani del nuoto sincronizzato all’asciutto e del sapersi prendere in giro con eleganza. I magnifici 7 sono: Fabio Abbà, presidente della Pro Loco di Piadena, Marco Bonacorsi, Rossella Leoni, Ilaria Finardi, Milva Allegri, Beatrice Placchi ed Emanuele Magni.L’ilarità generale all’ingresso della variopinta squadra pronta a “bordo vasca” viene amplificata dalle irresistibili gaffe sul nome del paese (pronunciato Piadèna) e su quello inglese della formazione piadenese-drizzonese fatte dalla signora Maria, scelta come “valletta allo sbaraglio” da affiancare alla statuaria Ludovica Caramis. Correggendo la signora, il conduttore Carlo Conti ha pure ricordato anche il famoso “Duo di Piadena”, stavolta con accento azzeccato. Una volta che anche lei ha compreso che.. tutte “women” non sono… ecco una piccola autopresentazione affidata al “caposquadra” Fabio Abbà e il videomessaggio di “in bocca al lupo” direttamente dal Chiostro dei Gerolamini da parte dei familiari Quindi pronti …al tuffo.Non ce ne vogliano gli altri concorrenti, ma non è campanilismo affermare che l’ironica coreografia presentata dai “nostri” sia stata il numero più originale della serata, anche se i compaesani già conoscevano bene (dalla corrida piadenese del 2016) quelle evoluzioni che invece milioni di telespettatori italiani hanno scoperto solo ieri sera davanti alla tv. Il pubblico in sala ha seguito divertito e pure incantato la performance del gruppo casalasco, che ha unito allegria e delicatezza. E infatti gli applausi a scena aperta non sono mancati, né durante né alle fine del numero. Conti, che unendosi agli applausi ha simpaticamente annotato “solo qualche imprecisione nel sincro”, ha poi ha chiesto alla regia di proporre anche le immagini del “retro vasca” e qui sono state altre risate.  Insomma, era lecito aspettarsi di rivedere gli amici piadenesi drizzonesi alla finale, quella in cui il vincitore viene decretato da un’ultima dose di applausi. Invece, non è andata così. Ma la delusione è solo un sassolino nella montagna di soddisfazione per essere stati scelti per una delle trasmissioni più amate dagli italiani, che oltretutto, è andata in onda in diretta. Cosa che ha aumentato sicuramente le difficoltà per tutti. Del resto le “Mistycal Women” nella serata vinta dal 92enne Liberatore Russolillo con il suo organetto, l’hanno presa a modo loro. Col sorriso e con ironia.“Un’esperienza unica nella vita, bellissima – commenta Fabio Abbà (sopra in foto) -. L’abbiamo vissuta con grande divertimento, come è il nostro stile  e con grande complicità che si è creata con tutti, dallo staff Rai agli altri concorrenti. Non pensavamo che il nostro numero piacesse così tanto da arrivare alla diretta Rai, siamo felicissimi. Abbiamo avuto il nostro “minuto di celebrità” – prosegue – andare in tv è il sogno di molti e noi ci siamo andati, non l’avremmo mai detto. Non abbiamo avvertito tensione, paradossalmente eravamo più agitati per la Corrida a Piadena. Sono orgoglioso anche perché abbiamo fatto conoscere i nomi di Piadena e Drizzona al grande pubblico che secondo me si è divertito insieme a noi. Davvero un’esperienza indimenticabile”.“Un’emozione continua, un’esperienza indimenticabile. Sono felicissima – dice Ilaria Finardi (a destra nella foto sopra). Tutti ci hanno messo a nostro agio, da subito. Ci hanno accolto tutti, dal primo all’ultimo, con grande naturalezza e gentilezza, come se ci conoscessimo da una vita. Abbiamo affrontato tutto con grande leggerezza e senza difficoltà. Nei primi cinque speravamo di arrivare – confida -. Di vincere no certo, ma non è che il fatto di non essere arrivati tra i finalisti ci rattristi. E’ stata un’avventura così bella, sia quella della diretta tv che a livello umano, che proprio questo non ci interessa. Siamo felicissimi così”. E già carichi per l’appuntamento che li ha lanciati “La corrida di Piadena”.  Dove saranno ovviamente le “star”, ma sempre pronte a prendersi in giro. Maria Luisa Rancati (per vedere il video della partecipazione a La Corrida clicca qui)

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti