Un commento

Cede l'argine del Canale Navarolo
a Tornata: provinciale 77 allagata
Ripristino in quattro giorni

La struttura va ora riqualificata: per farlo occorrono però molti fondi, troppi per le casse del Consorzio in sé, che aspetta dunque una risposta dal Ministero. Gli incartamenti con la richiesta risalgono al giugno 2017.

TORNATA – L’argine del canale del Navarolo che serve quasi tutti i comuni a Nord gestiti dallo stesso Consorzio di bonifica ha ceduto nel primo pomeriggio di giovedì, allagando anche la sede stradale della provinciale 77 nel tratto compreso tra Tornata e Calvatone, nei pressi del passaggio a livello. Si tratta, precisano dal Navarolo, di un canale pensile, dunque sollevato rispetto alla sede stradale, motivo per cui l’allagamento è risultato pressoché immediato. Quel canale andava rinforzato ed era infatti stato inserito tra gli interventi più urgenti per i quali erano stati chiesti da tempo finanziamenti al Ministero delle Politiche Agricole all’interno del Piano di Sviluppo Rurale su scala nazionale.

Essendo un canale vecchio, e costruito senza armatura di rinforzo 60-70 anni fa, il suo destino era praticamente segnato nonostante la manutenzione. La vetustà dell’impianto, unito probabilmente anche ai danni provocati da qualche nutria con la costruzione di buche e micro-canali sotterranei, hanno contribuito al collasso dell’argine. A questo punto il Consorzio di Bonifica del Navarolo è intervenuto chiedendo alla Provincia di Cremona di chiudere la sede stradale interessata dall’allagamento e, al contempo, ha contattato la Regione Lombardia per chiedere un aiuto urgente a livello finanziario, rendendosi ora necessario un intervento straordinario.

Nei giro di quattro giorni l’argine dovrebbe essere sistemato, precisano dalla sede del Navarolo, ma è indubbio che la struttura va ora riqualificata: per farlo occorrono però molti fondi, troppi per le casse del Consorzio in sé, che aspetta dunque una risposta dal Ministero. Gli incartamenti con la richiesta risalgono al giugno 2017: da quasi un anno tuttavia non si hanno novità.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Antonio Vezzosi

    Ponti chiusi, scuole chiuse e strade chiuse…è un disastro !